Cubi multifunzione, cambia volto piazza Matteotti: «Più spazi per i pedoni nel salotto della città»

Domenica 22 Maggio 2022 di Pierpaolo Pierleoni
Cubi multifunzione, cambia volto piazza Matteotti: «Più spazi per i pedoni nel salotto della città»

SANT’ELPIDIO A MARE - In centro storico arrivano i cubi multifunzione. Operai al lavoro per tutta la giornata di ieri, in piazza Matteotti, per installare i nuovi arredi varati dall’amministrazione comunale. In tutti i lati, sono comparsi dei cubi in calcestruzzo di colore bianco, pensati per diversi utilizzi. Il primo è quello dei delimitare uno spazio pedonale che consenta il passaggio in sicurezza dei pedoni.

 

Possono essere utilizzare come sedute ed anche ospitare dei pannelli per la pubblicizzazione degli eventi. Il bianco è stato scelto per intonarsi con il colore degli ornamenti al palazzo comunale ed alla Torre gerosolimitana. Proprio davanti alla torre è stata prevista l’installazione di una seduta, con forma rettangolare, quasi a creare una piccola piazza nella piazza.

Questa, però, non comparirà prima di qualche settimana, dato che sono in corso all’interno del monumento simbolo di Sant’Elpidio a Mare dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza. L’idea dei nuovi arredi è stata tesa ad arricchire la piazza «con elementi polifunzionali, che potranno essere utilizzati anche per esposizioni, spettacoli, promozione di eventi». I blocchi serviranno anche per delimitare gli spazi pedonali, nei periodi ed orari della stagione estiva in cui il centro storico resterà chiuso al traffico. Di fatto i cubi vanno ad assicurare una fascia di 1,5 metri di ampiezza dedicata al passaggio dei pedoni e l’accesso agli uffici comunali. Non cambia molto in termini di disponibilità di parcheggi, che restano sostanzialmente invariati. Le auto posteggiate arretreranno di circa un metro verso il centro della piazza per lasciare il corridoio pedonale delimitato dalle nuove sedute.

Gli elpidiensi ieri hanno guardato con una certa curiosità il posizionamento dei blocchi di cemento, che è proseguito per l’intera giornata. Dal pomeriggio alcuni hanno iniziato ad usufruire delle insolite sedute per accomodarsi ai lati di piazza Matteotti. Ripartiranno all’inizio della prossima settimana invece i lavori alla Torre gerosolimitana, che proseguono da quasi due mesi e si avvicinano ormai all’epilogo. L’intervento, progettato dall’Università Politecnica delle Marche, è stato completato al piano terra e sta ora procedendo nella parte alta della struttura. Oltre al rafforzamento delle pareti è stato previsto un sistema di monitoraggio costante delle condizioni del monumento. Per la stagione estiva dovrebbe tornare fruibile al pubblico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA