Diede l'assalto alla farmacia
Condannato il rapinatore

Mercoledì 22 Ottobre 2014
Diede l'assalto alla farmacia Condannato il rapinatore

PORTO SANT'ELPIDIO - Due anni e tre mesi, è la pena inflitta all'uomo protagonista di una violenta rapina alla farmacia nel 2008.

E’ stato condannato a due anni e 3 mesi di reclusione e al pagamento di un'ammenda di 750 euro per la tentata rapina alla farmacia Pompei di Porto Sant'Elpidio dell'agosto del 2008. Questa è stata la sentenza emessa ieri dal collegio penale presieduto dal giudice Ugo Vitali Rosati nei confronti di Ferdi Kamberosvky.

Tutti i testimoni, ad eccezione di una donna ascoltata ieri che ha affermato di non ricordare il volto del rapinatore, hanno indicato l'imputato come l'esecutore del reato. Il fatto risale al 2008, quando un individuo entra nella farmacia con la scusa di chiedere un medicinale ed estrae un coltello. Il bandito afferra la commessa alle spalle e puntandole la lama al collo gli ordina di aprire la cassa ed estrarre il denaro, nel frattempo si avvicina un collega, il rapinatore minaccia anche lui con il coltello, dicendogli di allontanarsi oppure avrebbe fatto del male alla donna.

In quei momenti concitati, la commessa tenta di reagire, approfittando di un attimo di distrazione dell'aggressore, riesce a divincolarsi dalla sua presa e si precipita fuori dal negozio gridando per allertare i passanti. Il bandito, avendo paura del sopraggiungere della polizia, si dà alla fuga, a mani vuote, per le vie del centro cittadino. Successivamente le vittime vengono soccorse e portate in commissariato per il riconoscimento fotografico, dato che il rapinatore aveva agito a volto scoperto. Tutti gli indizi portano a Ferdi Kamberosvky, già conosciuto dalle forze dell'ordine. Il ragazzo, difeso dall'avvocato Luisa Di Ruscio, ha sempre sostenuto, nel corso del processo, la sua innocenza.

Le farmacie e le parafarmacie negli ultimi anni sono state prese d'assalto dai rapinatori, diventando la preda preferita della microcriminalità, per via della certezza di trovare sempre liquidità nelle loro casse. In molti casi, però i balordi, hanno dovuto letteralmente lottare con i farmacisti, che hanno reagito coraggiosamente ai banditi. Come Silvia Donati, titolare della parafarmacia "Il Risparmione" di Porto San Giorgio, che proprio tre giorni fa è stata, per la seconda volta, vittima di una tentata rapina. La donna impavida, dopo una colluttazione è riuscita a mettere in fuga i rapinatori che sono scappati a mani vuote dal negozio.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA