Quartiere dimenticato
I residenti insorgono

Martedì 1 Aprile 2014
Quartiere dimenticato I residenti insorgono
PORTO SAN GIORGIO - “Il nostro quartiere andrebbe valorizzato e controllato, invece stiamo cadendo nel dimenticatoio. L'auspicio che l'amministrazione comunale si prodighi per risolvere le problematiche che ci attanagliano”. Così recitano in coro alcuni residenti di Pian della Noce, zona Nord della città. La bellezza e la modernità delle villette a schiera costruite sin dai primi anni 2000 che hanno reso particolarmente appetibile via Pian della Noce sono offuscate infatti da una serie di disagi che da qualche mese a questa parte preoccupano i cittadini. “Non che la zona stia diventando il Bronx, ma la quotidianità, con qualche accorgimento in più, sarebbe vissuta con maggior serenità da noi tutti” - continuano gli abitanti.



Prima gli immensi sacchi di immondizia scaricati nella notte da cittadini incivili che rendevano l'isola ecologica simile ad una discarica, poi le crocchette avvelenate disseminate sui prati con l'intento di uccidere barbaramente i cani, ed ancora i tentativi di rapine (l'ultimo risalente ad una ventina di giorni orsono). Esempi chiari. Dei tossicodipendenti sarebbero stati avvistati nell'esatto momento dello scambio di una dose di droga. Quel che fa riflettere è che l'episodio non sia avvenuto nel pieno della notte, lontano dai riflettori, bensì la mattina di una giornata soleggiata



"Questo è l'ennesimo fatto riprovevole. Pretendiamo che ci siano più controlli da parte dei vigilanti - spiegano ancora i cittadini". Nei mesi passati, a dire il vero, la via è stata sorvegliata da guardie zoofile che si stavano accertando che venissero rispettate le modalità della raccolta differenziata. "Ma ora questo non basta più, servono pattuglie che stazionino qui tutta la notte per evitare atti criminali da parte di malintenzionati".



Gli stessi residenti hanno già raccolto numerose firme relative alla necessità di ampliare l'impianto di illuminazione in una zona un po' troppo buia e isolata. Fanno sapere inoltre che provvederanno a mettere in piedi un'altra petizione proprio per far sì che venga presa in considerazione l'idea di aumentare i controlli. Ultimo aggiornamento: 6 Aprile, 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA