Via Principe Umberto, a Porto Sant'Elpidio tocca rimettere mano alla strada: ma sui fondi è scontro in Consiglio

Via Principe Umberto, a Porto Sant'Elpidio tocca rimettere mano alla strada: ma sui fondi è scontro in Consiglio
Via Principe Umberto, a Porto Sant'Elpidio tocca rimettere mano alla strada: ma sui fondi è scontro in Consiglio
di Sonia Amaolo
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Dicembre 2023, 03:00 - Ultimo aggiornamento: 11:13

PORTO SANT’ELPIDIO - Principe Umberto e Ungheria, due vie che infuocano il Consiglio insieme alla nuova auto per il sindaco. La giunta mette in conto 240mila euro per il pavimento della via del centro riqualificata 7 anni fa, pochi giorni fa chiusa per allagamenti. Altri 150mila euro sono per un parco giochi, parcheggi e area cani vicino al palasport. La minoranza critica la variazione di bilancio perché non sono chiari i termini degli interventi, durante il dibattito si troverà la quadra, eccetto che per la nuova auto.

 
Le cifre


Intanto va detto che ai 390mila euro per le due vie, ci sono altri 20mila per l’illuminazione, 40mila per due aree cani, 20mila per le scuole e 20mila per l’auto che fa discutere.

Nazareno Franchellucci, capogruppo del Pd, dice che mancano le dovute informazioni sui lavori di via Principe Umberto e vorrebbe sapere come saranno spesi i soldi, vuole anche sapere la storia della macchina nuova: «Stiamo acquistando la nuova auto a uso del sindaco?» domanda. «È normale avvicendamento del parco auto», risponde Massimiliano Ciarpella, e spiega che in centro si andrà a sistemare la pavimentazione da piazza Leopardi per circa 200 metri di strada, manto da rifare con materiale diverso da quello utilizzato nel 2016, evidentemente inadatto.

Un’economia su via Martiri delle Foibe permette di intervenire e il capogruppo di FdI Giorgio Marcotulli parla di uno studio di massima del 22 ottobre: «Abbiamo fatto una serie di valutazioni e ci siamo impegnati ad attuare il progetto che approveremo nelle prossime settimane, stiamo calibrando il progetto sulla base delle disponibilità».

Entro il 31 dicembre verrà approvato il progetto, assicura il sindaco, ma l’intervento di Marcotulli ha infuocato i banchi del Pd e del Laboratorio Civico, solo Bruno Maccarrone di Forza Italia vota a favore nelle file della minoranza: «Ben venga la variazione di bilancio - dice - se ci sono problemi dopo, ne discuteremo dopo» e Francesco Pacini, FdI, rimarca che «ci stiamo allontanando dalla questione principale, Principe Umberto è una priorità e la graduatoria di via Martiri delle Foibe è uscita il 7 novembre, sfido chiunque a predisporre un progetto in 20 giorni. Stiamo dialogando con i cittadini per trovare la situazione migliore». Andrea Balestrieri, sua la delega ai Lavori Pubblici, definisce gli interventi e su via Ungheria parla del parco giochi, dei parcheggi, degli attraversamenti pedonali, dell’area cani.


La diatriba


C’è poi l’auto: «La maggioranza ha deciso di spendere 20mila euro per una macchina nuova in uso al sindaco», ricordano dall’opposizione. Sarà dismessa la vecchia Lancia e la Fiat Punto a metano che aveva usato Franchellucci in passato passerà ai dipendenti comunali, per il nuovo sindaco c’è una nuova vettura. «Questa sì che è una vera azione di discontinuità – critica il Pd –: negli ultimi 10 anni non ci sono stati acquisti in favore esclusivo del sindaco, anzi, ci sono stati tagli all’indennità di carica. Ora tra i primi atti dell’amministrazione c’è una bella auto nuova».

© RIPRODUZIONE RISERVATA