Porto Sant'Elpidio, dehors aperti
per tutto l'inverno in via Battisti

Sabato 24 Settembre 2016
Porto Sant'Elpidio, dehors aperti per tutto l'inverno in via Battisti

PORTO SANT'ELPIDIO - In via Cesare Battisti l’occupazione di suolo pubblico può proseguire oltre il 15 ottobre. E’ questo in sintesi ciò che viene stabilito dal regolamento di Polizia Urbana.
 
La norma è vecchia ed è contenuta all’interno dell’articolo 5 del regolamento di Polizia Urbana dove si  stabilisce che le aotorizzazioni per le occupazioni di suolo pubblico hanno validaità temporanea per un massimo di 180 giorni, dal 15 marzo al 15 ottobre. Lo stesso articolo però specifica che in località dove l’occupazione stessa non incide in ogni maniera sulla circolazione pedonale o veicolare  la durata dell’occupazione può essere prolungata fino ad un anno. L’eventuale rinnovo dell’autorizzazione può essere rilasciato solo dietro nuova istanza da inoltrare ai sensi dell’art. 4 comma 2.
 
In base a quanto enunciato dal Regolamento di Polizia Urbana dunque in via Cesare Battisti le occupazioni di suolo pubblico possono durare per ben un anno.
 
«La scelta di lasciare pedonale via Cesare Battisti, integrata dalla disposizione del regolamento di polizia urbana, apre importanti prospettive per il commercio nella stessa via, permettendo di lasciare i presidi esterni anche nel periodo autunno/inverno. L'obiettivo di tutta la riqualificazione era proprio quello di animare la città anche nel periodo non estivo e questa opportunità va indubbiamente verso questa direzione». Relativamente al regolamento Dehors il Sindaco aggiunge: «E' oggettivamente un grande successo di questa amministrazione. Moltissime attività lo hanno già richiesto ed installato. Alla luce della pedonalizzazione l'ufficio urbanistica sta approntando delle importanti novità al regolamento (per aumentarne la qualità, l'allineamento e l'uniformità tecnica), novità che a breve saranno oggetto di discussione in consiglio comunale. Queste novità non riguarderanno naturalmente solo via Battisti, ma tutte le vie del Borgo Marinaro».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA