Addio Chico, la madre lo ha trovato morto nel letto. Aveva 53 anni, questa mattina alle 10 l'ultimo saluto

Lunedì 27 Dicembre 2021 di Sonia Amaolo
Enrico Renzi per tutti era Chico è morto a 53 anni. Questa mattina alle 10 l'ultimo saluto

PORTO SANT’ELPIDIO  - Muore nella notte tra venerdì e sabato, forse nelle prime ore del 25 dicembre Enrico Renzi, 53 anni. La madre lo ha trovato senza vita nel suo letto sabato intorno alle 9. La donna era preoccupata perché il figlio a quell’ora non si era ancora svegliato, è entrata nella stanza e lo ha visto rannicchiato, era già morto. L’uomo viveva in casa con la madre vedova. «Se n’è andato in silenzio senza far rumore, lasciandoci nel più profondo dolore» raccontano gli amici. Era conosciuto come Chico.

 


Lo chiamavano così, con l’affettuoso diminutivo dai tempi dell’asilo. Viveva in centro a due passi da piazza, lo ricordano gli amici delle elementari, cresciuti con lui. Gli stessi abituati a giocare in strada d’estate e d’inverno in via Battisti, via San Giovanni Bosco, piazza Garibaldi. Era attento alla salute, aveva fatto il vaccino. Amava la musica e dove c’era da attrezzare un palco per un concerto andava. Non faceva mancare il suo aiuto da service, esperto nei servizi richiesti negli eventi. Un settore che ha risentito delle restrizioni da covid. Tra le province di Fermo e Macerata, anche senza mezzi Chico trovava il modo di spostarsi, in treno, in pullman. Non si tirava indietro, finché è arrivato lo stop agli spettacoli con le chiusure, il coprifuoco, gli accorgimenti anti contagio.

La sua dipartita prematura nel giorno di Natale aggiunge dolore alla disperazione di chi ha conosciuto in vita l’elpidiense e su Facebook si leggono frasi così: «troppi amici d’infanzia se ne stanno andando, non era ancora il suo tempo». I concittadini si stringono al lutto della famiglia con la madre Paola, le sorelle Luciana, Cristiana e Michela. «Amava la vita semplice, le lunghe passeggiate, il mare, per me era più che un fratello, era una persona speciale» dice Salvatore Deodato, Chico lo chiamava Turiddu. Oggi alle 10 nella chiesa della Santissima Annunziata si svolgerà il funerale, poi tutto è stato predisposto per la cremazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA