Terremoto, lavori anche all'asilo Coccinelle. A Porto Sant'Elpidio doppia ordinanza del sindaco Franchellucci

Terremoto, lavori anche all'asilo Coccinelle. A Porto Sant'Elpidio doppia ordinanza del sindaco Franchellucci
Terremoto, lavori anche all'asilo Coccinelle. A Porto Sant'Elpidio doppia ordinanza del sindaco Franchellucci
di Sonia Amaolo
3 Minuti di Lettura
Domenica 20 Novembre 2022, 03:30

PORTO SANT’ELPIDIO - Due scosse di terremoto, due scuole da sistemare a Porto Sant’Elpidio. La terra aveva tremato a lungo 11 giorni fa ed era tornata la paura. Da subito erano partiti i lavori per sistemare il tetto della scuola elementare Mercantini a Cretarola, adesso si aggiunge l’asilo Coccinelle di San Filippo.

Due sono le ordinanze firmate dal sindaco Nazareno Franchellucci per parziale inagibilità. L’intervento urgente è stato alle elementari di via De Amicis, dove ci sono le scuole materna e primaria e dove, in corrispondenza di una trave si è ritenuto di dover procedere immediatamente con il rafforzamento strutturale, parziale inagibilità dell’atrio di 40 metri quadrati e vano scala che collega al primo piano. Subito dopo i sopralluoghi, pochi minuti dopo il terremoto, il sindaco aveva fatto sapere che un’altra struttura necessitava di interventi, oltre alla Mercantini, e adesso è arrivata l’ordinanza per la scuola dell’infanzia Coccinelle in via San Filippo. Si sono riscontrate lievi lesioni all’interno del salone, in corrispondenza del cortile interno. Anche in questo caso s’interviene per rafforzare la struttura del locale e l’immobile è dichiarato parzialmente inagibile.


Gli spazi


In questo caso si tratta di 50 metri quadrati di salone e 20 metri quadrati di cortile, ossia tutta l’area prospicente alla trave da rinforzare. Il terremoto del 9 novembre si era verificato poco dopo le 7, quindi di prima mattina. Le scuole non sono state chiuse perché non c’era pericolo, ma gli interventi erano partiti nell’immediato a Cretarola. Il venerdì e il sabato 11 e 12 novembre la scuola era stata chiusa per riprendere regolarmente lunedì 14 novembre ma i lavori erano partiti già venerdì 11 novembre, di pomeriggio. Franchellucci era andato insieme ai tecnici, per i sopralluoghi, e aveva fatto sapere che era tutto sotto controllo ma, in un paio di circostanze, si sarebbe dovuto intervenire, avviando i lavori in seguito, e in base alla disponibilità delle ditte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA