Scuole, arrivano altri soldi per i lavori. Il Comune punta sulle elementari di San Filippo e Cretarola

Giovedì 18 Novembre 2021 di Sonia Amaolo
Scuole, arrivano altri soldi per i lavori. Il Comune punta sulle elementari di San Filippo e Cretarola

PORTO SANT’ELPIDIO - Il Comune vince il bando da un milione e mezzo per sistemare le scuole: si procederà con l’adeguamento sismico di due plessi delle elementari, a San Filippo e a Cretarola. Inizio dei lavori entro l’estate. Non erano scontate queste risorse e dunque è doppiamente soddisfatto il sindaco che dice «potremo finalmente adeguare gli edifici alle normative antisismiche». E’ pronto a condividere «l’ottimo risultato con i bambini, i genitori e il personale scolastico» Nazareno Franchellucci.

 

 
Il ministero
Con decreto del ministero dell’Interno dell’8 novembre il Comune si è aggiudicato il doppio contributo per interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole. Sono 700mila euro per Martiri della Resistenza nel quartiere San Filippo e di 800mila euro per Mercantini di via De Amicis a Cretarola. Il paletto da rispettare è l’avvio dei lavori entro otto mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Nel dettaglio: alla Mercantini si dovrà rinforzare la struttura in cemento armato e la parte in muratura, si dovranno sostituire gli infissi e realizzare un cappotto termico per una migliore energia e risparmi in bolletta. Alla Martiri sono da rinforzare le pareti portanti con tiranti trasversali e migliorie vanno previste a livello di fondazione, con tutti gli infissi da sostituire. «Ringrazio gli uffici comunali per il lavoro svolto e la capacità d’intercettare fondi» evidenzia il sindaco e sottolinea che, quando furono costruite le scuole, non c’erano disposizioni per strutture antisismiche. Ora la normativa è cambiata e il milione e mezzo diventa vitale per mettere in sicurezza gli edifici.


La promessa
«Rispetteremo i tempi dettati dal Ministero programmando bene i lavori - la promessa - faremo il possibile per iniziare entro 8 mesi». Anche la Regione ci ha messo del suo assegnando al Comune 113mila euro per la fascia d’età 0-6 anni. Oltre a interventi in sostegno delle famiglie che portano i bambini all’asilo, con la riduzione delle rette e i bonus, c’è una quota indirizzata a nuovi interventi nelle materne: costruzioni e riqualificazioni. Sono 35mila euro destinati allo scopo: 30mila euro di fondi regionali e 5mila euro di cofinanziamento comunale. Sono soldi destinati alla ristrutturazione edilizia, alla messa in sicurezza, al risparmio energetico, alla fruibilità e al sistema antincendio. Si potranno migliorare gli asili comunali di via Milano, Arcobaleno e Peter Pan. Altri 40mila euro dalla Regione sono finalizzati ad ampliare gli spazi delle elementari.


I dati
Per la Mercantini, con 21mila euro, di tre aule se ne ricaveranno due, si otterrà così più spazio per la didattica in sicurezza in tempi di covid. Il nuovo sistema di riscaldamento e di illuminazione completeranno il quadro e saranno adeguati al nuovo assetto. In misura ridotta le stesse operazioni sono previste alla Martiri mentre alla Rodari sono già stati appaltati i lavori d’ampliamento. «Guardiamo con attenzione a tutte le opportunità del Piano nazionale di ripresa e resilienza per l’attività scolastica, su questo filone dobbiamo proseguire» chiosa il sindaco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA