Porto Sant'Elpidio, la rissa tra cinesi
degenera: preso a martellate in testa

La rissa tra cinesi
degenera: preso
a martellate in testa
PORTO SANT'ELPIDIO - Rissa tra cinesi nella casa laboratorio di via Milano venerdì alle 20.30. Un uomo tra i 40 e i 50 anni finisce all’ospedale con ferite alla testa, è stato ricoverato al Murri di Fermo. Era stato colpito a martellate da un connazionale nella sua abitazione adibita anche a laboratorio per cucitura tomaie, un tomaificio al piano terra. La questura indaga su un caso ancora tutto da chiarire.

Litigano, urlano e un ragazzo si ferisce: notte di fuoco in centro

Di sicuro ci sono le ferite alla testa, dietro all’orecchio e sul capo, che hanno comportato una notevole perdita di sangue per l’aggredito che, nel tentativo di difendersi, si è ferito alle mani e alle braccia. È stato medicato dentro l’ambulanza dal medico del 118 e dai sanitari della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio, prima di essere trasportato a Fermo, fasciato alla testa e agli arti superiori. Secondo quanto ha riferito agli agenti della volante, arrivati sul posto dietro sua segnalazione, sarebbe stato preso a martellate da un altro cinese per una lite culminata in rissa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 7 Settembre 2019, 15:36 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2019 15:36

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO