Porto Sant'Elpidio, rapina col taglierino
alle Poste, un'impiegata si sente male

Martedì 28 Maggio 2019
Porto Sant'Elpidio, rapina col taglierino alle Poste, un'impiegata si sente male

PORTO SANT'ELPIDIO - Chiuso per rapina è scritto sul cartello affisso alla porta delle Poste della Faleriense in via Siena. E' l'ora di pranzo, la gente non ci bada, fa per entrare ma viene ricacciata fuori. Ci sono le indagini in corso, ingresso vietato. Poco prima delle 13 un uomo, altezza media, carnagione scura, con accento napoletano, riferisce chi l'ha sentito parlare, è entrato a volto scoperto. Un paio di occhiali gli copriva lo sguardo. Il viso si è visto chiaramente. Ha puntato il taglierino contro un'impiegata dicendo «dammi i soldi o t'ammazzo, è una rapina».

L'impiegata di fianco a quella minacciata s'è alzata di scatto e si è sentita male, è stata soccorsa dal personale sanitario della Croce Verde intervenuto con l'ambulanza. E' stata accompagnata all'ospedale Murri di Fermo per controlli. Al momento della rapina ci saranno state una decina di persone all'interno, forse anche di più. Almeno 5 o 6 dipendenti e la direttrice con pochi clienti. Indaga la polizia: le telecamere saranno d'aiuto per le indagini, sistemi di sorveglianza sono sia all'interno che all'esterno sulla piazzetta adibita a parcheggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA