Immobilizza il bandito al bancomat di Porto Sant'Elpidio, la foto diventa virale. «Brava nonna, hai forza e coraggio»

Immobilizza il bandito al bancomat di Porto Sant'Elpidio, la foto diventa virale. «Brava nonna, hai forza e coraggio»
Immobilizza il bandito al bancomat di Porto Sant'Elpidio, la foto diventa virale. «Brava nonna, hai forza e coraggio»
di Sonia Amaolo
3 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2022, 01:00 - Ultimo aggiornamento: 19:30

PORTO SANT’ELPIDIO - Tentata rapina al bancomat della Faleriense a Porto Sant’Elpidio ieri mattina ma al rapinatore è andata male. Una donna, sotto la sessantina, si è difesa, ha atterrato il rapinatore. La foto di lei trionfante sopra l’aguzzino è stata pubblicata su Facebook ed è diventata virale, in pochi minuti ha fatto il giro della riviera tramite Messenger, Instagram, WhatsApp. 


I commenti


Su Facebook al post è seguita una carrellata di commenti di amici, tutti esultanti, lo scatto è inequivocabile. Così d’effetto che sembra una bufala. Ma la verità è venuta fuori in giornata. Ci sono le dichiarazioni di chi ha postato il caso della “nonna bionica”, l’eroe in gonnella, una signora matura che è riuscita a neutralizzare un giovanotto in salute intenzionato a derubarla. I fatti si sono verificati in una zona strategica, frequentata, fuori dalla Cassa di Risparmio di Fermo tra via Marina e la Statale, tra chiesa e banca. Al bancomat fuori dall’istituto bancario la donna sarebbe stata aggredita, nel tentativo fallito di rapina.

L'assalto finito a cavalcioni

L’assalto è finito con lei a cavalcioni su di lui. La signora, infagottata nel cappotto e illuminata dalla luce dei lampioni, viene ripresa mentre è seduta, stanca ma soddisfatta, sopra un giovane sulla ventina nudo sopra la cintola, con indosso solo i pantaloni. Si capisce che c’è stata una zuffa e lei deve avergli tolto la felpa o qualcosa del genere. Il ragazzo è allungato a pelle di leone pancia a terra, prono sull’asfalto. Lei lo tiene bloccato, il ragazzo non può scappare. Vicino ai due c’è il bancomat dove la signora era andata a prelevare denaro. Sembra esperta di arti marziali. Le forze dell’ordine sono state avvertite, sia la polizia che i carabinieri. Si procederà con la denuncia ma il caso è risolto, la vittima ha vinto. Il giovanotto, dopo quest’esperienza, conterà fino a dieci la prossima volta. Su Facebook si legge l’orgoglio di chi scrive: «Donne, anziane, ci credono deboli, fragili, ci rapinano al bancomat, ci scippano le borse ma stamattina (ieri, ndr) nonna ha tenuto testa a un ragazzotto che l’ha rapinata allo sportello».


I corsi


A Porto Sant’Elpidio ormai da anni ci sono corsi di difesa per donne e sono sempre ben frequentati. L’ultimo partito il 7 novembre si svolge per tutto il mese, sono lezioni gratuite in palestra. È un’iniziativa promossa dalle Pari opportunità, assessorato e commissione, che per il 24 e 25 novembre hanno programmato una due giorni ricca di iniziative tra flash mob, panchina rossa e incontro informativo contro la violenza di genere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA