Porto Sant'Elpidio, mareggiata
ma i sacchi reggono bene

Giovedì 19 Gennaio 2017
Porto Sant'Elpidio, mareggiata ma i sacchi reggono bene

PORTO SANT'ELPIDIO - Marche flagellate dal maltempo e i rischi non corrono solo via terra ma anche via mare, almeno nelle località costiere fiaccate dall’erosione costiera. Il problema dei problemi a Porto Sant’Elpidio. L’amministrazione ha messo in piedi un piano d’azione in due mosse: sacchi a difesa degli stabilimenti balneari del lungomare sud, la zona più compromessa, e scogliere sommerse. La difesa della costa è una priorità per Porto Sant’Elpidio che, dopo aver ripristinato come all’origine le scogliere sommerse si avvia quest’anno a eseguire il ripascimento con il materiale ghiaioso nel tratto di litorale interessato. In zona Faleriense certamente il mare fa sempre paura, soprattutto quando arriva a ridosso della passeggiata. La zona più critica è allo Storione e alla pedana di legno. Stavolta però, sarà anche perché i balneari ormai sono abituati al peggio, la situazione era sotto controllo. Tutti gli operatori contattati hanno riferito praticamente la stessa cosa: «Sono passato allo chalet e al momento sembra tutto ok, speriamo bene», riferisce Omar Ruggeri dello chalet Splash. “Per ora è tutto nella norma, i sacchi stanno reggendo” conferma Giampaolo Montevidoni dello chalet Sudomagodo. Stessa cosa dice Marco Amadio dello chalet Moyto “la situazione sembra sotto controllo”. Petra Feliziani, rappresentante del sindacato dei balneari e titolare di Punto Gelato evidenzia «è tutto sotto controllo, il vento sembra stia calando, quindi aspettiamo che si ritiri anche il mare». I sacchi reggono, ad eccezione di quelli al Pepe Nero svuotati a inizio gennaio. Rispetto agli anni passati sono stati posizionati meglio, più in difesa tipo muraglia contro le intemperie. E infatti il presidente dei pescatori Alberto Ripa riferisce «i sacchi sono stati interrati meglio quest’anno rispetto al passato e dunque reggono di più, o meglio, non si capovolgono con il vento, restano in verticale. Al momento la situazione è sotto controllo e domani dovrebbe migliorare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA