Lo chalet Luna Rossa inghiottito dal mare mente in Comune si parla di erosione

Sabato 16 Novembre 2019
Porto Sant'Elpidio, lo chalet Luna Rossa inghiottito dal mare mente in Comune si parla di erosione

PORTO SANT’ELPIDIO - Maltempo, mareggiata ed erosione: mentre in Comune i balneari si radunano per incontrare il sindaco uno chalet affonda. È toccato a Luna Rossa ieri mattina, ha cominciato a sprofondare la balconata dello stabilimento e Nazareno Franchellucci ha fatto tardi all’appuntamento con la cordata di operatori chiamati a raccolta da Confcommercio.

LEGGI ANCHE:
Il parroco celebra la Messa, i ladri razziano in canonica soldi, computer, cellulari e offerte

Pesaro, segrega in casa l'ex fidanzata 19enne: assediato dagli amici, arrivano i carabinieri

Arriva mezz’ora in ritardo il primo cittadino perché doveva accertarsi dell’entità del problema che si poneva in via Faleria, dove il mare sta avanzando senza pietà divorando metri di spiaggia. Tira dritto verso nord danneggiando i pochi stabilimenti rimasti in piedi. Nonostante le buone intenzioni, sarà difficile vedere spuntare le scogliere emerse dalla foce del Tenna all’Orfeo Serafini la prossima estate. La Regione finanzia l’infrastruttura con 5 milioni da mettere in bilancio a dicembre, una prima tranche dell’opera colossale da 25 milioni. Per salvare tutta la costa si punta al finanziamento dall’area di crisi. Ma questo è futuro. Tornando all’oggi, per i danni di queste ore, il sindaco tiene aperto un canale ufficioso con la Regione. Batte cassa per risarcire gli chalet.

Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA