Fim, Legambiente riprende la battaglia sulla Cattedrale: «Stop alle ruspe, c'è un progetto di restauro»

Venerdì 26 Novembre 2021 di Pierpaolo Pierleoni
Fim, Legambiente riprende la battaglia sulla Cattedrale: «Stop alle ruspe, c'è un progetto di restauro»

PORTO SANT’ELPIDIO - «Chiediamo un progetto di restauro che tenga in seria considerazione il vincolo del 2001». Questa la conclusione delle memorie inviate da Legambiente alla vigilia della Conferenza dei servizi sulla bonifica della Cattedrale ex Fim. Con una nota firmata dal responsabile scientifico Andrea Minutolo, dal presidente regionale Marco Ciarulli e da quella locale Katia Fabiani, Legambiente denuncia il tempo trascorso, che ha peggiorato il degrado, la mancanza di copertura della Cattedrale, che pure era stata prevista dal Ctu ed evidenzia che a garanzia della salute pubblica, «la bonifica e i tempi di realizzazione dovrebbero essere oggetto di fidejussione».

 


Andrebbero effettuati nuovi studi, in contraddittorio con Arpam, da realizzare su più livelli di altezza. Si auspica anche che «tutto il processo di bonifica e restauro sia oggetto di consulenza di un organo super partes». In merito alla sentenza del Tar del marzo scorso, «essa annulla un atto, ma il Tar non è chiamato a decidere sulla demolizione. La proprietà ha rinunciato alla procedura per la revisione del vincolo, di fatto quindi quanto previsto dal Tar non ha più valore. L’ente a cui spetta la decisione è la Soprintendenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA