Quattro giovani pranzano a sbafo
e provano la fuga: presi dalla polizia

Quattro giovani pranzano
a sbafo e provano
la fuga: presi dalla polizia
PORTO SANT'ELPIDIO - Si sono seduti a tavola e, menù alla mano, hanno scelto con cura le pietanze senza farsi mancare nulla, dall’antipasto all’amaro a fine pasto, per concludere con il dessert. Il caffè, tuttavia, non sono riusciti ad assaggiarlo: sono sgattaiolati fuori dalla sala della trattoria, con il pretesto di fumarsi una sigaretta senza che nessuno se ne accorgesse. Fuggiti senza pagare il conto, pari a 70 euro. Accusati del “pranzo a sbafo” sono in quattro tra i 20/25 anni, che si sono presentati in un ristorante di Porto Sant’Elpidio. Si sono seduti a tavola e hanno scelto le pietanze senza lesinare. A fine pasto si sono pure scolati gli amari. Ad un certo punto, con la scusa di fumarsi una sigaretta si sono allontanati senza pagare il conto. La titolare stava preparando i caffè e si accingeva alla cassa per fare il conto. Ha alzato la testa e quei giovani non c’erano più, erano spariti. I quattro mangioni a sbafo hanno dunque lasciato in sospeso un conto di 70 euro. 

La titolare del ristorante ha subito chiamato il 113 fornendo la descrizione degli scrocconi. I poliziotti hanno rintracciato nei pressi della trattoria due dei quattro avventori identificati poi presso la Questura di Fermo. I due, entrambi con pregiudizi di polizia, sono stati denunciati insieme ad un terzo avventore successivamente identificato. Il quarto ha le ore contate.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 20 Settembre 2019, 11:20 - Ultimo aggiornamento: 20-09-2019 12:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO