L'Arsenio Lupin del lungomare colpisce ancora: assalti in bar e ristoranti, razziate anche birre e monetine

Martedì 15 Settembre 2020
Porto Sant'Elpidio, l'Arsenio Lupin del lungomare colpisce ancora: assalti in bar e ristoranti, razziate anche birre e monetine

PORTO SANT'ELPIDIO - Assalto ai ristoranti nella notte, raffica di furti sul lungomare centro-nord di Porto Sant'Elpidio. L'autore dei raid è un ladro di birre, oltre alle monetine, anche da 5 centesimi, ha rubato bottiglie di Peroni. Il delinquente ha fatto filotto, avrebbe agito da solo a giudicare dalle impronte lasciate e dalla dinamica dei colpi messi a segno. Potrebbe trattarsi di un bandito seriale, i locali della zona sono in allarme da marzo. Tra furti tentati e messi a segno una decina di esercizi hanno subìto incursioni e sono quelli di fronte alla pineta demaniale, che viene chiamata in causa perché le luci a intermittenza favoriscono spaccio e delinquenza.

LEGGI ANCHE:
Assembramenti e niente mascherine: chiuso il bar e multati i clienti

Sudamericani, europei dell'Est ed italiani all'assalto dei centri commerciali: sgominate tre bande

Impossibile stabilire chi sia l’Arsenio Lupin ma è uno piccolo, è passato da una finestrella stretta che non permetterebbe di farcela a un fisico normale. Peserà 50 chili a dir tanto. Potrebbe essere un ragazzino. A fare la conta dei danni ieri mattina sono stati i ristoranti: Perla sul Mare, Primo Piatto, Trattoria da Natà, tutti e tre in via Trieste e vicini. In quella zona ci sono bar, gelaterie, estetiste ma il ladro ha puntato la ristorazione stavolta e tra 100 euro rubati da una parte e 100 dall'altra ha messo su un bottino da 500 euro. I danni alle tre strutture ammontano a tre volte tanto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA