Bermuda, cappellino e marsupio: il ladro seriale degli chalet "catturato" dalle telecamere. Lo riconoscete?

Mercoledì 16 Settembre 2020
Bermuda, cappellino e marsupio: il ladro seriale degli chalet

PORTO SANT'ELPIDIO - Le telecamere di uno dei tre ristoranti razziati nella notte tra lunedì e martedì a Porto Sant'Elpidio riprendono il ladro mentre entra, si avvicina alla cassa, la apre e prende i soldi. Sono quasi le quattro e tutto avviene in una manciata di secondi. Si vede un ragazzo, indossa un cappellino con visiera, t-shirt e bermuda, ha il marsupio sulla vita. Davanti alla cassa questo nuovo si sfrega le mani, poi è un attimo.

LEGGI ANCHE:
Ex Tubimar in cenere, ancora focolai attivi. Colonna di fumo su Ancona, incubo inquinamento. La procura apre un'inchiesta. Ecco cosa succede

Coronavirus, boom di nuovi positivi nelle Marche: sono 38. Rientri e contagi familiari sotto accusa/ I numeri del contagio

Con gesto veloce prende le monetine e scappa, con la stessa tranquillità del postino che ha appena consegnato una busta al destinatario. Sul caso indagano i carabinieri, ieri mattina sono partite le denunce e si sono avviate le ricerche. Il ladro sembrerebbe un seriale, ossia lo stesso in azione l’altra notte in diversi locali. Potrebbe essere lo stesso che da marzo tiene in allarme i commercianti del lungomare Trieste, quelli di fronte alla pineta. Di colpi messi a segno se ne contano una quindicina negli ultimi sei mesi in ristoranti, tabaccherie, pizzerie, gelaterie e bar razziati anche due o tre volte da marzo in avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA