Colonia di cinghiali nella fabbrica abbandonata sulla costa. Appello al sindaco: "Sono un pericolo per i cittadini"

Colonia di cinghiali avvistata a Porto Sant'Elpidio
Colonia di cinghiali avvistata a Porto Sant'Elpidio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Aprile 2021, 05:10 - Ultimo aggiornamento: 17:00

 PORTO SANT'ELPIDIO - Allarme cinghiali sul lungomare centro a Porto Sant’Elpidio. Egidio Vergari presidente provinciale Arci Caccia esorta l’amministrazione comunale a intervenire tempestivamente per far ripulire l’area della vecchia fabbrica di concimi sul lungomare Faleria. L’area è di proprietà privata e, come tutti sanno a Porto Sant’Elpidio, da decenni è in attesa di essere bonificata. È lì, alla Fim che si è insediata la colonia di ungulati.

 
Tre sono stati visti scorrazzare dall’Orfeo Serafini verso sud, tre cinghiali sono stati ripresi mentre caricavano un povero cane. Il problema però non riguarda solo gli animali. Nessuno vorrebbe trovarsi davanti a un cinghiale di notte, ma purtroppo a Porto Sant’Elpidio può capitare e neanche in periferia. La soluzione al problema è a portata di mano secondo il rappresentante dell’associazione venatoria formata da volontari che operano nel Fermano e che ha il maggior rappresentante nel portoelpidiense Vergari- Quest’ultimo ha parlato con il sindaco Nazareno Franchellucci per chiedergli di prendere provvedimenti. «Non si può intervenire con le battute di caccia perché è pericoloso – spiega Vergari – questi cinghiali si sono insediati lì perché è sporco e hanno trovato l’habitat ideale. Il Comune deve mandare immediatamente una diffida alla proprietà, che deve intervenire e pulire tutto, togliere i roghi, le sterpaglie e quello che offre riparo alla fauna selvatica pericolosa. La prima cosa è pulire immediatamente. Posso capire certe presenze nei boschi, alla foce del Tenna e ancor di più alla foce del Chienti, ma sul lungomare centro no, è inaccettabile. Questi animali lì fanno la pacchia. Giro di notte per il censimento e ne vedo tante. Gli istrici anche, ma quelli non sono pericolosi, sono animali protetti. I cinghiali, invece, possono produrre tanti danni» spiega Vergari, che è presidente del circolo Arci Caccia di Porto Sant’Elpidio, oltre che referente provinciale, ed è stato assessore allo Sport.
Da tanti anni i portoelpidiensi chiedono alla Fim Srl, la proprietà, di bonificare l’area. Da sempre lo chiede Legambiente, ora si aggiunge l’Arci Caccia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA