Porto Sant'Elpidio, infarto a 45 anni
Una donna salvata dall'automedica

Un soccorso dell'automedica
Un soccorso dell'automedica
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 20 Luglio 2016, 10:00

PORTO SANT'ELPIDIO - Interviene il 118 di volata e salva una donna colpita da infarto. Un caso di buona sanità da raccontare. La signora è stata ricoverata all’ospedale Murri di Fermo. Si tratta di una 45enne con problemi di cuore. Soccorsa tempestivamente. Dal codice rosso in andata, l’automedica è ripartita dall’abitazione della signora di Porto Sant’Elpidio all’ospedale civile di Fermo in codice giallo. Allarme rientrato.

E’ stata una situazione drammatica all’inizio. Minuti di paura nei quali si è venuta a trovare la vittima, non nuova a problemi di questa natura. Ma la storia è finita bene, grazie alla prontezza dei familiari e alla tempestività del 118. In due minuti è arrivata l’automedica, a seguito della segnalazione. La signora stava male, era bianca, aveva le pupille dilatate, le mancava il respiro. La diagnosi è stata immediata. L’episodio si è verificato lunedì nel tardo pomeriggio.

L’automedica 118, in mezz’ora, è stata costretta a un tour de force senza precedenti tra le 18.30 e le 19. Si sono registrati due casi gravi tra Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio. Con la vettura del pronto intervento che sfrecciava a tutta velocità sulla statale a sirene spiegate. La 45enne da un po’ si sentiva stanca, poi era peggiorata. Il medico, sul posto, ha avviato immediatamente le manovre rianimatorie, al termine delle quali il cuore ha ripreso a battere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA