Bimbo di 10 anni travolto e conducente in fuga: sequestrata l'auto pirata

Giovedì 18 Giugno 2020 di Sonia Amaolo
Bimbo di 10 anni travolto e conducente in fuga: sequestrata l'auto pirata

PORTO SANT’ELPIDIO - Sta meglio il bambino di dieci anni investito sulle strisce sul lungomare sud di Porto Sant'Elpidio da un’auto pirata che non ha accennato a fermarsi lo scorso sabato. L’incidente si era verificato alle 13, il piccolo era in bicicletta, aveva lasciato la pista ciclabile per immettersi sulla strada, era a due passi da casa, dietro di lui c’era il papà che lo seguiva e l’ha raggiunto quando si era già tirato su e sentiva dolore alla clavicola.

LEGGI ANCHE:
Scoperta choc in un appartamento, trovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione

Coronavirus sotto controllo nelle Marche, zero morti per il secondo giorno di fila/ Il contagio nelle regioni in tempo reale

È stato all’ospedale Torrette di Ancona due giorni ed è stato sottoposto a tutti gli esami, mentre i carabinieri indagano sull’accaduto. E’ stata sequestrata la Mercedes Classe A che l’avrebbe investito
 
colpendo la ruota della bicicletta, che ha fatto da leva e provocato la rovinosa caduta. I militari dell’Arma, dopo aver vagliato le telecamere e sentito le testimonianze, sono risaliti alla targa e l’hanno posta sotto sequestro. Proseguono le indagini per capire l’esatta dinamica ma dai primi riscontri, i ragazzi che erano al bar di via Faleria e hanno assistito alla scena, dicono che al volante, diretto da sud a nord, c’era un uomo. Uno dei ragazzi, il primo a soccorrere il ferito, ha tentato di fermare la vettura, correndogli incontro e gridando di fermarsi. Il bambino, medicato dal personale della Croce Verde arrivata con l’automedica e l’ambulanza, era stato trasportato alla zona industriale sud, sulla piazzola di fronte al calzaturificio Le Silla dove era atterrato l’elisoccorso per il ricovero al nosocomio dorico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA