Bar e ristoranti assumono i ragazzi dell’istituto Alberghiero di Porto Sant'Elpidio: ecco il percorso

Bar e ristoranti assumono i ragazzi dell istituto Alberghiero: ecco il percorso
Bar e ristoranti assumono i ragazzi dell’istituto Alberghiero: ecco il percorso
di Sonia Amaolo
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Dicembre 2022, 03:35

PORTO SANT’ELPIDIO -  Ragazzini volenterosi passeranno il Natale al lavoro, hanno appena firmato un contratto e cominciano a lavorare il 12 dicembre con ristoranti e bar grazie al progetto dell’Istituto Superiore Carlo Urbani. Si avvia il primo percorso nelle Marche con l’Alberghiero di Porto Sant’Elpidio. Sono stati scelti per questa importante esperienza: Loris Bellanova che va a lavorare al ristorante Le Grottacce, Emi Ago al bar Lady Oscar e Shpresa Lamaj alla Perla sul Mare, tre locali di Porto Sant’Elpidio. Al via l’iniziativa che vede collaborare professori, ristoratori e studenti.

  


La cerimonia


Ieri al Polo di via Legnano i tre ragazzi hanno firmato un vero e proprio contratto di lavoro che li vincola all’impegno per almeno 20 mesi, poi magari sarà per sempre. Il progetto è frutto della collaborazione con Anpal-Servizi e ieri a scuola a presentare il progetto c’erano Daniele Costantini e Luca Marini, si tratta di un percorso di apprendistato duale di 1° livello e si snoda tra formazione scolastica e formazione interna. Questi ragazzi devono lavorare continuando a studiare e portare a casa i risultati. Hanno il tutor a scuola e in azienda sono coadiuvati dai titolari delle attività coinvolte. Sono seguiti dalle professoresse Erica Magnante e Barbara Gasparrini. Bellanova e Lamaj frequentano la 3 a di Cucina a Sant’Elpidio a Mare ed Ago la 4c Sala e vendita a Porto Sant’Elpidio. 

Alla firma del contratto questi 15 e sedicenni erano accompagnati dai loro genitori ed ovviamente c’erano anche i titolari delle aziende che li hanno assunti: Juri Piergentili delle Grottacce, Barbara Bonifazi del bar Lady Oscar e Michela Abdel Kader del ristorante La Perla. La preside Laura D’Ignazi parla della collaborazione con l’Anpal che affianca la scuola dal 2017 e lancia la novità regionale per l’Alberghiero, sono 5 percorsi attivati nelle Marche ma solo questo riguarda l’indirizzo professionale Enogastronomia. Coordinatore del gruppo di lavoro per la scuola il professor Pierpaolo Piermarini. 


Le motivazioni


«Ci siamo interrogati su quale potesse essere il miglior progetto - spiega la dirigente scolastica - e così abbiamo attivato questo percorso, i ragazzi entrano a tutti gli effetti nel mondo del lavoro, saranno remunerati e potranno confermare a fine percorso scolastico l’attività». Dovranno essere promossi, questo è scontato. Marini parla della selezione degli studenti che ha puntato sui più motivati: «stiamo portando avanti un programma parallelo di orientamento, teniamo molto a coinvolgere i professori per i programmi di apprendimento facendoli accedere alle piattaforme informative» e Costantini aggiunge «lavoriamo su questa partita dal 2015, siamo riusciti a contemplare le esigenze di tutti e abbiamo trovato la quadra. Altri Paesi europei, come la Germania, sono più avanti di noi ma nelle Marche sappiamo recuperare bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA