Quarantenne colpito da un Daspo pizzicato a bere in un bar, scovato e denunciato dai carabinieri

Quarantenne colpito da un Daspo pizzicato a bere in un bar, scovato e denunciato dai carabinieri
di Pierpaolo Pierleoni
2 Minuti di Lettura
Martedì 8 Marzo 2022, 11:03

PORTO SANT’ELPIDIO - Aveva a carico un Daspo urbano di due anni che gli vietava di entrare nei locali, ma se ne stava tranquillamente a consumare in un bar di Porto Sant’Elpidio, quando è stato sorpreso dai carabinieri della locale stazione. La scoperta l’altra sera da parte dei militari, che nel corso degli usuali controlli nei pubblici esercizi, si sono imbattuti in un quarantenne del posto, pregiudicato, che aveva violato il divieto di accesso in qualsiasi pubblico esercizio con licenza di somministrazione di alimenti e bevande. Il provvedimento gli era stato notificato alla fine del 2020. Insomma per tutto il 2022 avrebbe dovuto ancora evitare frequentazioni, in base all’ordine emesso dal questore di Fermo, ma evidentemente aveva deciso di concedersi uno strappo alla regola. Una volta identificato, l’uomo è stato accompagnato in caserma per le formalità di rito. È seguita la denuncia alla Procura della Repubblica di Fermo, per la violazione delle misure di prevenzione.

La prassi
Come da prassi in casi di inottemperanza alle misure restrittive, è partito il procedimento amministrativo volto all’eventuale inasprimento delle misure a cui il pregiudicato era sottoposto. Da parte del comando provinciale dell’Arma, si assicura che i controlli, in particolare in orario serale e notturno, proseguiranno serrati anche nei prossimi giorni, per contrastare ogni forma di malaffare e per individuare, come capitato a Porto Sant’Elpidio, violazioni delle disposizioni dell’autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA