Porto Sant'Elpidio, tentato furto
in uno chalet. Tunisino arrestato

Tenta un furto in uno chalet
e scappa in bicicletta
Arrestato dai carabinieri
PORTO SANT'ELPIDIO - Tunisino arrestato per tentato furto ai danni di uno stabilimento balneare di Porto Sant’Elpidio.  I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Fermo alle 3 circa di stanotte, su richiesta del custode dello chalet “Gambero ai sette mari” di Porto Sant’Elpidio, prontamente sono intervenuti poiché era scattato l’allarme anti intrusione. Effettivamente un soggetto di sesso maschile, descritto sommariamente ai militari, dopo aver forzato una porta laterale, aveva tentato vanamente di rubare contanti dalla cassa ed altri beni custoditi all’interno della proprietà.

I carabinieri, immediatamente si sono messi  sulle tracce del malvivente, che è stato  subito rintracciato in fuga a bordo di una bicicletta, probabilmente oggetto di furto, poco distante dal luogo dell’evento. Lo stesso ha tentato la fuga abbandonando la bici e proseguendo a piedi di corsa, ma i militari sono riusciti a braccarlo e a seguito di un convulso intervento, bloccarlo, conducendolo presso gli uffici della caserma di Fermo.

Il soggetto sprovvisto di documenti veniva identificato mediante le impronte digitali a seguito di fotosegnalamento, risultato tunisino 31enne senza fissa dimora sul territorio nazionale, già gravato da altri precedenti di polizia. 

Arrestato per tentato furto, verrà quanto prima processato per direttissima innanzi alla autorità giudiziaria fermana, dovendo lo stesso rispondere di tentato furto aggravato.

E' sempre alta l’attenzione dell’Arma dei carabinieri al contrasto dei reati predatori sia sul versante costiero che nell’entroterra, dove pronto intervento e stazioni competenti svolgono costantemente attività preventiva e di controllo del territorio, oltre che repressiva.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 3 Settembre 2018, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 03-09-2018 13:18

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO