Dimenticata una roulotte tra le abitazioni
Si fanno beffa dell'ordinanza dei vigili

Dimenticata una roulotte tra le abitazioni Si fanno beffa dell'ordinanza dei vigili
1 Minuto di Lettura
Martedì 24 Febbraio 2015, 00:22 - Ultimo aggiornamento: 10:45

PORTO SANT'ELPIDIO - Roulotte abbandonata in via Legnano, la polizia municipale chiude un occhio, anzi due. Il carrozzone è ancora lì dov'è sempre stato. Dentro, gli anziani vanno a giocarci a carte. Così la roulotte è diventata negli anni il simbolo del passatempo per i pensionati che non disdegnano una partitina a briscola tutti i pomeriggi. E' caduta nel vuoto l'ordinanza di sgombero della polizia municipale della scorsa estate, nella quale si dava un termine di venti giorni, entro i quali, se nessuno ne avesse rivendicato la proprietà, il rudere sarebbe stato demolito. Smaltito come rifiuto speciale. Oggi la vecchia roulotte è ancora lì, invece. Nell'area pubblica, dove gli anziani giocano a bocce e a carte. Al vicinato non dà fastidio quel carrozzone. L'ordinanza era scattata in seguito alla segnalazione di uno dei giocatori, un anziano. Uno che, si scopre ora, era stato escluso dagli amici di partita e, per ritorsione, aveva deciso di denunciare alla Polizia municipale l'occupazione di suolo pubblico. Una spia insomma. Da lì era scattata la disposizione, poi non se n'è fatto più nulla. I vigili hanno deciso per il non intervento. "Non è il caso di andare a fare le pulci agli anziani, lasciamoli divertire, non fanno niente di male, ci sono cose più importanti da tenere sotto controllo" la sintesi di una divisa dal volto umano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA