Ancora file nel solito tratto dell'A14: ma stavolta il motivo è curioso, i rallentamenti li ha procurati un cane randagio

Lunedì 25 Ottobre 2021 di Chiara Morini
Ancora file lungo l'A14: ma stavolta il motivo è curioso, i rallentamenti li ha procurati un cane randagio

PORTO SAN GIORGIO - Altri disagi, altre file, altre polemiche. Ci mancavano pure gli animali sull'autostrada A14. La segnalazione di Aspi, poco dopo le 16 di questo pomeroggio segnalava infatti una coda di un chilometro nel tratto tra Fermo-Porto San Giorgio e Grottammare «per animali». Che sarebbe successo? Nessun incidente provocato da loro, ma il trambusto èsi è sviluppato a causa di un cane randagio che vagava lungo la carreggiata. Immediata la segnalazione e anche l'intervento della Polstrada, il cane è stato velocemente recuperato. Ma la coda è rimasta, come del resto in tutti i tratti dell’autostrada A14 interessati dai lavori in questo periodo: il km 288, dove si trovava il cane, infatti è uno di quelli che fanno parte delle manutenzioni delle gallerie. Incolonnamenti a dire il vero si erano manifestati già dal mattino, arrivando fino a 4 chilometri.

LEGGI ANCHE:

Fermo, il comitato in tour dai sindaci: «Non sanno quanto è grave la condizione dell'ospedale Murri»

Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA