Nuova sede per l'Udc in vista del voto, scende in campo anche Del Vecchio; l'ex assessore trova casa

L'inaugurazione della sede dell'Udc a Porto San Giorgio
L'inaugurazione della sede dell'Udc a Porto San Giorgio
di Serena Murri
3 Minuti di Lettura
Domenica 16 Maggio 2021, 10:20

PORTO SAN GIORGIO - Nuova sede dell’Udc a Porto San Giorgio. A inaugurarla, ieri mattina al numero 57 di viale Cavallotti, sono stati Giambattista Catalini e Carlo Del Vecchio, entrato ufficialmente nell’Udc. A coordinare il neo partito dei popolari a Porto San Giorgio sarà Stefano Cencetti.

Francesca Fioretti, il dolore per la perdita di Davide Astori a Verissimo: «Vivo per mia figlia, ma anche per me»

Marina Ripa di Meana, lite dei figli Lucrezia e Andrea sull'asta dei gioielli della madre: «Svenduti a pochi euro»

«Stiamo rinforzando l’Udc - dice Catalini - in vista delle elezioni. Del Vecchio ha chiesto di aderire e con piacere lo abbiamo accolto. Puntiamo su solidarietà e lavoro per far del bene a questo territorio. Uniti per contare di più a livello politico».


La cerimonia
Erano presenti i vertici del partito, il presidente del Consiglio regionale Dino Latini, il senatore Antonio Saccone, coordinatore regionale dell’Udc, Moreno Bellesi, coordinatore provinciale. Si parte dalla sede elettorale e dalle parole di Catalini, presidente nel Fermano: «Oggi è un giorno importante per Porto San Giorgio, siamo in evidente crescita e oggi abbiamo preso un grande uomo di Porto San Giorgio, con una storia politica importante, Del Vecchio, che ha ricoperto vari incarichi a livello comunale, conosce il territorio e la città. Lui, imprenditore edile, e io medico, proveniamo da settori diversi. È un momento importante, la politica si fa anche con i numeri. È l’inizio di un percorso che ci vedrà impegnati in futuro su obiettivi comunali e provinciali, Del Vecchio è anche consigliere provinciale. Abbiamo collaborato insieme e continueremo a farlo con rispetto ed efficacia».

Del Vecchio, ex assessore e attualmente consigliere all’opposizione, proveniente da una famiglia democristiana, ha ripercorso la sua storia politica sempre all’interno di partiti di centrodestra, da Alleanza Nazionale al Pd, poi Forza Italia, partito dal quale è uscito per rimanere civico per un anno sabbatico, poi la decisione: «Ho sposato un progetto importante insieme a questi amici, visto l’appuntamento importante per il prossimo anno. Ci abbiamo sempre messo la faccia. Non sono mai stato solo, ho avuto sempre il mio gruppo che mi ha seguito. Sono sullo scenario politico da quasi 30 anni. Sono stato sempre eletto, sempre a disposizione e vicino al sociale. La Regione ha il vento in poppa. A livello regionale siamo riusciti a scardinare la sinistra che ha solo fatto disastri e ha creato a Porto San Giorgio immobilismo totale. Noi ci presenteremo alle prossime elezioni uniti come centrodestra, con una lista Udc, sposando la sostanza e la concretezza di un progetto e di un partito di centrodestra».


L’impegno
A coordinare attività e temi, a livello comunale, sarà Cencetti: «Vorrei partire - rimarca - da questa sede che sarà un buon viatico per una buona politica e riavvicinare i cittadini alla politica. Siamo per la politica del fare. Si è creata una lacuna fra le domande dei cittadini e le risposte della politica. Abbiamo l’onere e l’onore di rappresentare e colmare quella lacuna creata nel corso degli anni. Abbiamo deciso di intraprendere questo percorso insieme. Del Vecchio sarà un punto di forza, per me e per l’Udc. Ho un sogno che si sta avverando e mi sento ancora a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA