Scelta lampo del sindaco Loira: esce l'assessore Vesprini, al suo posto De Luna

Giovedì 10 Giugno 2021 di Serena Murri
Il sindaco Loira con il nuovo assessore De Luna

PORTO SAN GIORGIO -  Decisione lampo, il sindaco Nicola Loira scioglie subito le riserve e affida sport e commercio al consigliere uscente Christian De Luna. Sarà lui a sostituire l’assessore Valerio Vesprini. Fra le ragioni della sua investitura, il legame con il mondo dei pubblici esercizi e quello dello sport.

 


«L’amministrazione e la città hanno bisogno della sua energia, freschezza, positività e voglia di lavorare» dice Loira, il quale assegnerà la delega della sicurezza all’assessore Andrea Di Virgilio. In Consiglio si procederà alla surroga con l’ingresso della 33enne Sara Cognigni, libera professionista, dottoressa in Economia e Commercio. De Luna si è detto «onorato e contento» della nuova investitura. «Quando il sindaco me l’ha proposto ho accettato con grande piacere ed entusiasmo».

De Luna, 26 anni e laureando in Giurisprudenza, è apparso consapevole sia dell’importanza della carica a lui attribuita che dell’opportunità che gli è stata data: «So che si tratta di un ruolo molto importante e mi auguro di essere all’altezza. Cercherò d’impegnarmi al massimo e di mettere tutto me stesso nel ricoprire questo nuovo ruolo. Per me è un onore mettermi al servizio della città che amo. Ringrazio il sindaco Loira per la fiducia e chi mi ha preceduto per il lavoro fatto. Avrò bisogno di tutti i miei concittadini. Un grazie a chi collaborerà per dare aiuto alla città e portare avanti i progetti che porteremo avanti fino alla fine del mandato. Incentiveremo il commercio e le associazioni sportive e le loro attività che devono ripartire dopo mesi di lockdown».

Sul caso è intervenuto anche il Pd dopo le stilettate del giorno prima di Vesprini. «Il Partito democratico è dispiaciuto - rimarca il segretario Michele Amurri - di aver appreso la notizia delle dimissioni di Vesprini ma nessuno ha mai discusso né tantomeno pensato a un’eventuale mozione di sfiducia nei suoi confronti. In questi nove anni insieme, il Pd non è mai intervenuto in alcun modo sul lavoro svolto da Vesprini né nelle sedi ufficiali né attraverso mezzi di informazione o social media».


«Ci rammarica invece che Vesprini - riprende - abbia genericamente tirato in ballo il nostro partito alla ricerca disperata di una scusa per disimpegnarsi e aprire davanti a sé scenari politici nuovi e diversi. Respingiamo con fermezza le accuse rivolte al Pd, emblematiche invece di una ricerca continua del ruolo di vittima anche in evidente assenza di carnefice al solo scopo di impietosire l’elettorato. Altrove e sicuramente nella prossima tornata elettorale vanno ricercate le vere motivazioni delle scelte di Vesprini. Il percorso fatto insieme in questi nove anni, la condivisione dei programmi, degli obiettivi e delle azioni politiche ci rende comunque disponibili a un confronto per cercare nuove motivazioni per dare ancora a Porto San Giorgio un governo all’altezza delle sfide che la città ha di fronte».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA