Preso dai carabinieri, deve scontare una pena fino al 2030: uomo di 70 anni nei guai

Lunedì 18 Gennaio 2021
Preso dai carabinieri, deve scontare una pena fino al 2030: uomo di 70 anni nei guai

PORTO SAN GIORGIO  - Dovrà scontare un fine pena fino al 2030 l’uomo arrestato dai carabinieri di Porto San Giorgio, in esecuzione di un’ordinanza di ripristino della carcerazione e cessazione della detenzione domiciliare. Il provvedimento, emanato dal magistrato di sorveglianza di Macerata, era stato emesso nei confronti di un pregiudicato. L’uomo, 70 anni, è residente nel territorio di Fermo e originario di quella di Foggia.

 


Dopo l’arresto e l’espletamento delle formalità di rito, per l’uomo, una vecchia conoscenza per le forze dell’ordine, si sono aperte le porte del carcere di Fermo, dove dovrà rimanere come detto, per espiare un fine pena fino al mese di febbraio del 2030. I reati per i quali è stata emessa l’ordinanza di carcerazione sono resistenza a pubblico ufficiale aggravata, lesioni personali aggravate, ricettazione, violazione in materia di armi, e armi clandestine, e pure rapina aggravata, perché «commessa con armi da persone travisate o da più persone». Non si arresta l’operato dei carabinieri che continuano i controlli di sicurezza a 360 gradi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA