Roberto, ristoratore stroncato da una malattia a 53 anni. Era stato anche consigliere comunale

Lunedì 22 Novembre 2021 di Chiara Morini
Roberto Di Martino

PORTO SAN GIORGIO - Nuovo lutto per la città di Porto San Giorgio. Dopo la scomparsa, sabato mattina, di Gianfranco Vastaroli, nella tarda serata, sempre di sabato, dopo una malattia, se ne è andato anche Roberto Di Martino, 53 anni, anima e colonna portante dello chalet-ristorante Quadrifoglio, che gestiva sul lungomare centro della città.

 

 

 
L’ impegno
Tutti lo ricordando come una bella persona, dal grande cuore, veramente brava, che non lesinava di impegnarsi per la sua città e non solo. «Persona – ricorda il sindaco Nicola Loira - di non comune educazione e cordialità, doti che ha trasferito nella professione diventando uno dei ristoratori di riferimento della nostra città e del territorio». È stato l’anima del ristorante, e chiamarlo il “Signor Quadrifoglio”, non è errato, ha dato e fatto tanto per la struttura, dove lavorava con grande passione, organizzando anche diverse iniziative. Amava quel posto e il suo lavoro di ristoratore. Accanto a questo, anche Roberto Di Martino, come Gianfranco Vastaroli ha avuto un passato in politica. Fu consigliere comunale eletto in una lista civica di centro destra, nella maggioranza in appoggio alla giunta guidata dall’allora sindaco Andrea Agostini. «Con lui – ricorda Agostini – abbiamo condiviso, politicamente, molti progetti e programmi per la città, Roberto Di Martino era una persona davvero solare, molto positiva, entusiasta. Ogni volta che gli sguardi incrociavano i suoi, era come ricevere, da lui, un vero abbraccio. Vorrei anche aggiungere che lui era davvero una persona accogliente, in grado di voler bene a chiunque. Un’altra persona che sicuramente mancherà a tutti».


Il sorriso
Il sorriso è una delle caratteristiche che in molti ricordano di Di Martino. E come accade sempre in questi casi, è unanime il cordoglio, anche sui social. C’è chi lo ricorda come un uomo sempre «gentile e con il sorriso, un grande lavoratore, una persona speciale». Una giornata di lutto, quella di sabato, per la famiglia innanzitutto, ma anche per tutto il ristorante, chi vi lavorava, i clienti, e la città tutta. Tutti ora ne sentiranno la mancanza, e sicuramente lo ricorderanno con stima e affetto per tutto quello che ha fatto per il locale e per Porto San Giorgio. Per dare l’ultimo saluto al ristoratore, benvoluto da tutti, il funerale è fissato per oggi pomeriggio, 22 novembre, alle ore 15 nella chiesa di Gesù Redentore a Porto San Giorgio, nel quartiere Borgo Rosselli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA