Monumento in piazza Mentana a Porto san Giorgio: troppe spese, salterà il restauro

Monumento in piazza Mentana: troppe spese, salterà il restauro
Monumento in piazza Mentana: troppe spese, salterà il restauro
di Serena Murri
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Novembre 2022, 03:00

PORTO SAN GIORGIO -  Lavori pubblici e progetti da modificare. Lavori stradali in corso in viale della Vittoria, nuovo attraversamento semaforico a sud (davanti all’Oasi) e novità anche su piazza Mentana - o meglio- sul progetto di piazza Mentana. Come aveva annunciato il sindaco Valerio Vesprini, neanche un mese fa, il progetto «non è più attuabile». A ribadirlo, è stato anche l’assessore ai lavori pubblici, Lauro Salvatelli che ha dichiarato: «Pensiamo ad un restyling ottimizzando i costi».


I vincoli


Come noto, si tratta di «fondi di riqualificazione di standard urbanistici e vincolati al rifacimento di una piazza. Essendoci stato un forte aumento dei costi dei materiali -ha ammesso Salvatelli- alleggeriremo il progetto esecutivo già approvato che dovrà essere rivisto». È stato dunque deciso dalla maggioranza, come si dovrà procedere sul futuro dell’opera «la particolarità -ha anticipato Salvatelli- è che non verrà restaurato il monumento. Ci dovremo limitare ad una pulizia per una spesa massima di 50mila euro. È preferibile una buona pulizia per un buon risparmio. Di certo, non verranno toccate le caratteristiche peculiari del progetto già approvato ma anzi è mia intenzione rivalutare il monumento dei caduti con una illuminazione più adeguata al luogo e ad un monumento che rappresenta un riconoscimento e l’identità di tutta la città. Non mancheremo di prestare attenzione ai dettagli e all’arredo urbano della piazza che verrà corredata di panchine e di un sistema d’illuminazione più all’avanguardia. Attenzione anche all’aspetto estetico».

La maggioranza ha le idee chiarissime in questo senso, dettate anche dalla necessità di ottimizzare i costi. Di fatto, il progetto sarà un’altra cosa rispetto a quello che è stato già approvato. Si trattava di un progetto da 500 mila euro, cifra che non è più sufficiente alla realizzazione. Difatti, in seguito ai bandi, più di una ditta si era tirata indietro ben sapendo che non sarebbe rientrata in quella somma. Attualmente, pare che per realizzare lo stesso progetto, servirebbero almeno altri 200 mila euro. Ecco che l’amministrazione Vesprini ha deciso di ridurre l’intervento, rivedendo il progetto per cercare di rientrare nella cifra iniziale.

Il progetto

 

La passata amministrazione che ha redatto il progetto, aveva posto come obiettivo prioritario, l’abbattimento delle barriere architettoniche e dunque la possibilità di percorrere la piazza, attraverso dei camminamenti interni all’area. Alla luce di questo cambiamento, pare invece che la piazza se non rimarrà così com’è attualmente -con la ghiaia- poco ci mancherà. Forse è ancora presto per dirlo, molto dipenderà dalle modifiche tecniche che la maggioranza introdurrà nel progetto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA