Porto San Giorgio, duro il segretario Pd
Attacco a chi contesta i nuovi lavori

Massimo Rocchi, Aldo Acconcia, Massimo Properzi e Sergio Ciarrocca
Massimo Rocchi, Aldo Acconcia, Massimo Properzi e Sergio Ciarrocca
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Settembre 2015, 11:51 - Ultimo aggiornamento: 11:56

PORTO SANT'ELPIDIO - ​Loschi figuri bloccano piazza da vent'anni ma i lavori partiranno comunque.

Il concetto espresso ieri in conferenza stampa dal segretario del Partito democratico Massimo Properzi.

Con lui all'incontro con i giornalisti c'erano Aldo Acconcia capogruppo Pd in consiglio, Massimo Rocchi del gruppo autonomo, Sergio Ciarrocca di Impegno per Porto Sant'Elpidio, Elisabetta Marziali dei Popolari per Porto Sant'Elpidio. Una riunione per parlare della riqualificazione e far capire che sulla riqualificazione la maggioranza di governo andrà avanti.

"Siamo stanchi dei no - chiosa Properzi - abbiamo una piazza bloccata da vent'anni dagli stessi loschi figuri. Il progetto di riqualificazione, può piacere o no, sarà presentato il 9 ottobre. Chi reputa ci siano danni alle casse comunali, denunci alla Corte dei Conti, si assumerà la responsabilità dell'ennesimo no". Properzi dice di aver sempre partecipato alle assemblee dell'opposizione titolate "in piazza la chiarezza" e spiega "a quelle riunioni basta partecipare e ascoltare, si capisce che c'è qualcuno a dare consigli all'opposizione su come intervenire. Qualcuno che ha bloccato lo sviluppo della città e continua a bloccarlo. Abbiamo perso occasioni importantissime negli anni, penso anche alla Fim".

Sulla riqualificazione tra maggioranza e opposizione "grandi differenze non ci sono" afferma il segretario Pd. La via nuova parallela alla ferrovia "tanto criticata - dice Properzi - è una cornice alla piazza e la soluzione al problema di collegamento tra nord e sud della città". La cabina elettrica "è un pretesto. L'Enel decide cosa fare - continua il politico - sarà posizionata dove non creerà disturbo". Le vie Cesare Battisti e Principe Umberto fanno parte di piazza e quindi vanno sistemate. Sul cineteatro "il sindaco sta trattando la questione in maniera concreta" riferisce il segretario dem, ripetendo per tre volte la parola "concreta". Infine "sul progetto di piazza ci abbiamo vinto le elezioni nel 2013. Finalmente arriveremo a qualcosa di utile per la città" conclude Properzi.

Il capogruppo Pd Acconcia ricorda il piano di recupero approvato due anni fa, le varianti, e dice "non possiamo tornare indietro ogni volta sulle cose definite". L'iter per lo spostamento della cabina "è di un anno fa" riferisce il consigliere Rocchi con deleghe al Patrimonio e Urbanistica. Sullo spostamento della cabina Enel il consigliere Ciarrocca, contrariamente a quanto era stato detto alla stampa dall'opposizione, spiega "della cabina Enel sono a conoscenza di tutto e approvo. Sarò stato frainteso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA