La ciclabile si tinge d'azzurro, resta il rebus parcheggi. Al vaglio i nuovi percorsi del bus navetta

Venerdì 20 Maggio 2022 di Serena Murri
La ciclabile si tinge d'azzurro, resta il rebus parcheggi. Al vaglio i nuovi percorsi del bus navetta

PORTO SAN GIORGIO - La corsia ciclabile è quasi realtà. Da ieri è stata finalmente verniciata di azzurro, come la Ciclovia Adriatica e attraverso il quale tutta la costa adriatica verrà collegata, tramite un tracciato che inizia a prendere forma e che - nel Fermano - si sta componendo come fossero le tessere di un puzzle. Sono partiti da nord con la vernice e procederanno verso sud, dove a perserverare fino a ieri pomeriggio c’erano ancora alcune auto parcheggiate sul tracciato asfaltato di recente e non ancora collaudato.

 

Con l’avvento del nuovo tracciato, sono ora al vaglio le alternative per sopperire all’assenza di parcheggi. In tutto sono 90 i parcheggi andati persi, ne restano 660 - un numero non esiguo ma forse non sufficiente per quella che si annuncia come un’estate calda anche in fatto di parcheggi - ai quali comunque si aggiungono 190 posteggi per veicoli a due ruote. L’assessore ai lavori pubblici, Andrea Di Virgilio, ha dichiarato che il progetto relativo al bus navetta per i mesi di luglio e agosto, di concerto con la Steat, è ormai quasi definitivo. «Stiamo concertando un’opzione ad hoc per l’utilizzo di navette su un percorso che stiamo definendo» ha spiegato.

«Il percorso del bus navetta prevede di circolare sul lungomare da nord a sud e anche da sud a nord, seguendo le vie interne. Stiamo studiando il percorso e stiamo vagliando le varie opzioni con la Steat. Con la settimana prossima valuteremo quali saranno le possibilità che potranno essere tenute in considerazione». I parcheggi che faranno da punto di riferimento saranno quello dell’ex ospedale, quello a sud nei pressi del porto e quello a nord dalle parti del grattacielo. Parcheggi gratuiti, dei quali sarà possibile servirsi della navetta che avrà un passaggio frequente per condurre al mare.


C’è il parcheggio a sud, come avvenuto la passata stagione, è di proprietà privata ma tramite una collaborazione con Il Marina, dovrebbe mettere a disposizione più di 250 parcheggi. A nord, la situazione è analoga, per quanto riguarda il terreno di un privato che è anche area camper proprio di fronte al mare. Proprio lì, per via della concentrazione di parcheggi, l’amministrazione fa sapere che verrà lasciato il doppio senso di circolazione, per favorire il deflusso delle auto. Poi, rimane l’opzione ex ospedale che di certo è la zona più decentrata per chi pensa di recarsi in spiaggia. Infine, per chi arriverà in città in auto, una quarta opzione sarà quella di munirsi o di monopattino o di bici pieghevole nel bagagliaio. Quanto al cronoprogramma per la corsia ciclabile, è stato asfaltato il tratto da via Marche fino al ricongiungimento con la pista ciclabile di Lido di Fermo. Seguirà poi la realizzazione della segnaletica. Asfaltatura fatta anche nel tratto davanti a Bambinopoli. Poi il cambio di senso tra via Veneto e via Castelfidardo. «La corsia ciclabile verrà ultimata, come da cronoprogramma, tra fine maggio e i primi di giugno. Abbiamo rispettato i tre mesi», ha concluso Di Virgilio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA