P.S.Giorgio, l'Avis premia 7 Cavalieri
che hanno superato le 100 donazioni

Lunedì 3 Luglio 2017
Un momento della cerimonia i Comune


PORTO SAN GIORGIO Più di 100 volte “grazie”. L’Avis di Porto San Giorgio ha premiato con una pergamena i sette donatori che negli ultimi anni sono stati insigniti del titolo di Cavaliere della Repubblica. La cerimonia tutta interna alla sezione avisina sangiorgese ha messo il punto esclamativo su di un iter già ufficializzato in precedenza dal prefetto di Fermo per mano del presidente della Repubblica.

Un modo per dire ancora grazie a coloro che sono stati in grado di superare le 100 donazioni di sangue. Questi i cavalieri che di fronte al popolo dell’Avis sono stati premiati  dal presidente Avis Psg Sandro Santanafessa e dal neopresidente Avis provinciale Franco Rossi, colui che di recente ha raccolto il testimone di Giovanni Lanciotti: Giuseppe Fracassa, Sergio Lattanzi, Fabio Pompei, Daniele Maccaroni, Giorgio Gizzi, Renata Romagnoli e Lamberto Di Domenico. In particolare è stata applaudita la signora Romagnoli, tra l’altro ex presidente di sezione.

Le pergamene consegnate ai cavalieri hanno fatto "gola” anche al sindaco Nicola Loira che però ha alzato subito bandiera bianca. «Sono anche io un donatore Avis, ma conto soltanto tre donazioni. Non arriverò mai al cavalierato ma presenziare a questa cerimonia è un motivo in più per essere soddisfatto – ha detto il primo cittadino -. Questa è un’associazione longeva e sempre disponibile con cui si collabora bene: lo dimostrano i progetti spiaggia sicura con distribuzione dei defibrillatori, il prestito della sede per l’ambulanza sul lungomare, esempi di un grande spirito che anima la città».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA