L'arte del body painting fulcro della sinergia con la Corea: parte la caccia a nuovi turisti

Martedì 18 Gennaio 2022 di Serena Murri
L'arte del body painting fulcro della sinergia con la Corea: parte la caccia a nuovi turisti

PORTO SAN GIORGIO  - Body painting, veicolo del gemellaggio Italia Corea che si è svolto a Porto San Giorgio. Quella del body painting è un’arte spettacolare che attira la gente, lo sa bene Porto San Giorgio dove i massimi artisti del settore si sono ritrovati in questi giorni, grazie ad una collaborazione tra Comune ed il liceo artistico che ospita una delegazione di artisti coreani. Deus ex machina dell’operazione, l’artista e docente del liceo, Lucia Postacchini.

 


L’iniziativa è stata presentata ieri mattina, nella sala Castellani, dove in questi giorni sono state organizzati gli workshop con gli studenti del liceo artistico di Fermo. In occasione dell’iniziativa, erano presenti due studentesse coreane, Yurim Lee, MinKyung Kim, l’insegnante di make up coreano JinRa Kim, oltre a Veronica Bottigliero, Veronique Art da Napoli, Maria Cristina Pompei di San Benedetto, i vice campioni del mondo di Body Art Yuri Falzetti, Giusy Campolungo, Alex Hansen, l’artista israeliana Lora Tulchinski, l’organizzatore Chan hee Park. Una vera occasione di formazione, per gli studenti dell’Artistico Preziotti Licini per una disciplina, quella del Body Painting che ha sbocchi professionali a partire dallo spettacolo, la tv, il teatro ma soprattutto il cinema. Il trucco cinematografico è infatti il più gettonato. Si sceglie un tema che poi viene sviluppato attraverso i tratti artistici, usando il corpo come superficie, fino ad arrivare all’uso di tutti quegli effetti speciali che trasformano il corpo, applicando protesi in lattice o silicone.

Un settore che sembra dare grandi riscontri, è quello della pittura di ferite, tagli e skull in voga per Halloween, oltre a quello delle animazioni e degli eroi della Marvell. «Porto San Giorgio è sempre stato un paese illuminato - ha dichiarato Lucia Postacchini che in Corea ha vinto un concorso di Body art, 4 anni fa- e ci ha sempre aperto la porta per iniziative di questo tipo. Dopo diverse iniziative organizzate in questo comune negli anni, mancava questo gemellaggio fra Italia e Corea che è stato molto seguito dai ragazzi del Liceo Artistico, soprattutto per i corsi con i Make up artist dalla Corea, dove esistono ben 10 accademie di trucco». 


L’esperimento sangiorgese verrà esportato in Corea dove ci sono turisti pronti a venire a visitare l’Italia. Sarà il frutto della collaborazione con l’assessorato alla cultura che come ha ricordato Elisabetta Baldassarri: «È la testimonianza del rapporto consolidato tra il liceo artistico e l’amministrazione. Qualche mese fa la professoressa Lucia Postacchini, ha chiesto di ospitare in città questi interlocutori pluripremiati per svolgere attività laboratoriali e d’interazione tra campioni di origini culturali diverse. Sono tutti i progetti culturali che hanno un respiro extra regionale ed extra nazionale e diventano occasione di promozione turistica per amministrazioni e territori. Il compito di un assessorato alla cultura, da un lato è la promozione di reti territoriali, dall’altro è tenere conto del fatto che tutte le progettazioni, i bandi di finanziamento europei e non solo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA