Gli angeli rossi garantiscono sicurezza in spiaggia: presentata la squadra della City Service, ecco dati e numeri nel Fermano

Gli angeli rossi garantiscono sicurezza in spiaggia: presentata la squadra della City Service, ecco dati e numeri nel Fermano
Gli angeli rossi garantiscono sicurezza in spiaggia: presentata la squadra della City Service, ecco dati e numeri nel Fermano
3 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 09:00

PORTO SAN GIORGIO -  Sicurezza in spiaggia. La cooperativa City Service responsabile del servizio di salvataggio, ha presentato alla Confcommercio la squadra degli assistenti al salvataggio. Sono circa 90 quelli che operano su tutta la costa della provincia. Sono 22 le torrette a Porto San Giorgio, 10 a Lido di Fermo, 20 a Porto Sant’Elpidio tra pubbliche e private, 2 a Pedaso, 2 a Marina di Altidona.

Il servizio, attivo dal primo weekend di giugno, sarà attivo fino al 4 settembre. Gli assistenti di spiaggia sono sempre in massima allerta e pronti a far fronte ad un numero sempre crescente di persone, sulla spiaggia e in mare. Quest’anno non c’è stata nessuna riduzione di torrette ma una certa difficoltà al reclutamento dello staff. Sono già stati effettuati i due primi salvataggi della stagione.

Per l’occasione erano presenti l’assessore al Turismo di Porto Sant’Elpidio Emanuela Ferracuti, al turismo di Fermo Annalisa Cerretani, il vicesindaco di Pedaso Giuseppe Galasso, l’assessore di Altidona Manola Giuliani, il sindaco di Porto San Giorgio Valerio Vesprini, il presidente del balneari Carlo Iommi, il presidente regionale della Sib Romano Montagnoli e la referente della Confcommercio Teresa Scriboni.

Il comandante del Circomare Cristiano Caluisi ha acceso come sempre un faro, esortando gli assistenti di spiaggia a tenere sempre desta l’attenzione. Caluisi si è detto soddisfatto e si è complimentato con i due assessori di Pedaso e Altidona per aver implementato il servizio anche sulle spiagge libere. L’incontro è servito ad affrontare la stagione, partita dall’inizio del mese, da portare avanti nel segno della sicurezza e della prevenzione. È stato ribadito ancora una volta il significato della fattiva collaborazione tra la Capitaneria di porto e il lavoro dei bagnini.

Tutti insieme mettono in atto un’assistenza fatta di gioco di squadra. Come sempre, le raccomandazioni del comandante Caluisi per gli assistenti di spiaggia, sono state un’esortazione ad essere sempre vigili, soprattutto per le temperature torride in rialzo e per un controllo a tutto tondo. Era presente anche la Protezione civile di Porto San Giorgio, il coordinatore Luciano Pazzi ha colto l’occasione per chiedere a tutte le istituzioni di fissare in agenda un appuntamento per settembre per redigere il nuovo piano di prevenzione e coordinarsi tutti ed essere uniti anche per l’operatività e farsi trovare pronti. Quanto richiesto da Pazzi è un piano d’emergenza coordinato dalla Protezione civile che lavora su tutta la costa della provincia fermana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA