Treni fermi per gli incendi: notte da incubo in stazione per 800 viaggiatori. Ma arrivano i rimborsi

Lunedì 2 Agosto 2021
Treni fermi per gli incendi: notte da incubo in stazione per 800 viaggiatori. Ma arrivano i rimborsi

PORTO SAN GIORGIO - Il blocco dei convogli ferroviari dopo gli incendi di domenica, ha obbligato alla sosta nella stazione di Porto San Giorgio 800 viaggiatori. Ottocento persone ferme in stazione sono state costrette a scendere dal treno, interrompere il loro viaggio a causa degli incendi che si sono verificati domenica, a ridosso della linea ferroviaria tra Castelfidardo e Porto Recanati.

Covid, i nuovi positivi nelle Marche sono 65. Due province corrono, in una nessun caso registrato. Zero morti /Il trend dei contagi

 

Nella tarda serata di domenica, la stazione di Porto San Giorgio era assediata dalle Forze dell'ordine e da viaggiatori fatti scendere dai convoglio fermi sulle rotaie. I passeggeri, dopo essere stati costretti alla sosta in stazione e dopo ore di attesa, sono stati fatti salire e trasportati a Bologna e Milano dopo l'arrivo degli autobus di Reali. La circolazione ferroviaria è ripresa solo dopo le 2 di notte. Molti i passeggeri, non avendo altra soluzione, si sono trovati costretti a pernottare in albergo, cosa tra l'altro non facile essendo in alta stagione. Trenitalia ha disposto il rimborso totale dei biglietti per 19 convogli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA