Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pedaso, Valdaso in festa
con la cena al porticciolo

Pedaso, Valdaso in festa con la cena al porticciolo
2 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Giugno 2015, 12:46 - Ultimo aggiornamento: 14:20
PEDASO - Prende il via domani (19 giugno) per terminare domenica, l'evento Valdaso in Festa, che si svolgerà al porticciolo di Pedaso. Vede la collaborazione di numerose Pro Loco del territorio valdasino e associazioni locali. La festa è promossa con lo scopo di valorizzare il patrimonio eno gastronomico del territorio, con l'inclinazione al senso di aggregazione.



La tre giorni si apre domani sera con la cena degustazione “Slow Food” con lo chef Enrico Mazzoroni del ristorante “Il Tiglio” di Montemonaco animato da Tito Vagni, critico gastronomico, e prosegue sabato a partire dalle 10 con un ricco programma di eventi tra cui la tavola rotonda a cura dell'Assam (ore 18.30) dal titolo “I colori e l'essenza della Valdaso”.



Seguirà l'apertura degli stand gastronomici a cura delle pro loco di: Monte Vidon Combatte, Force, Campofilone, Moresco, Pedaso, Lapedona, Altidona, Ortezzano, Carassai, Montefiore dell'Aso e Petritoli, ognuna delle quali offrirà la propria specialità culinaria, in anteprima delle sagre. Un programma tutto da vivere, quello dell'intera giornata di domenica, che si aprirà con la gita in mare gratuita (a partire dalle 9) proseguirà con l'apertura del mercatino delle tipicità (alle 10) e il primo raduno dei trattori d'epoca (alle 11).



Gli stand enogastronomici saranno aperti anche a pranzo e alle 17 si svolgerà uno dei momenti più attesi della tre giorni: “I sindaci sotto esame”, curato dall'Associazione Chi Mangia la Foglia, che vedrà i sindaci, autorità provinciali e regionali, appunto, “sotto esame”.

I





© RIPRODUZIONE RISERVATA