Montegranaro punta sulla videosorveglianza: ecco il piano per potenziare il sistema

Montegranaro punta sulla videosorveglianza: ecco il piano per potenziare il sistema
Montegranaro punta sulla videosorveglianza: ecco il piano per potenziare il sistema
di Franco Limido
3 Minuti di Lettura
Lunedì 25 Aprile 2022, 09:50

MONTEGRANARO -   Videosorveglianza, entro l’estate la maggioranza di governo cittadino andrà a rimpolpare l’attuale sistema grazie all’acquisto di nuove telecamere. «Come ampiamente illustrato nei giorni scorsi dai media – afferma il sindaco Endrio Ubaldi -, grazie all’ausilio dell’apparato cittadino sono stati individuati gli autori di una pericolosa rissa avvenuta di recente in centro. È l’ulteriore conferma dell’importanza di avere un sistema con molte macchine di ripresa dislocate in diverse parti del territorio, e della sinergia operativa tra Carabinieri e Polizia Locale». 
 
Il primo cittadino veregrense allarga così la questione sul mancato finanziamento ministeriale nel merito. «Peccato che nei giorni scorsi il dicastero dell’Interno abbia reso pubblico l’elenco dei 416 Comuni ammessi al finanziamento di 27 milioni di euro, ad escludere Montegranaro. Nonostante la bontà del progetto presentato dal nostro ente, per un importo complessivo di 55 mila euro, con quota di compartecipazione pari al 60%, su un totale di 2.078 Comuni aventi fatto richiesta il punteggio attribuitoci ci ha visti classificati al posto numero 617: per una differenza di appena 1,65 non riceveremo alcun finanziamento».

Ubaldi precisa che «in provincia persino Fermo e Porto San Giorgio sono stati penalizzati dai numeri del bando, a premiare centri più piccoli. Nel nostro caso, abbiamo ricevuto persino un basso indice di delittuosità, addirittura venendo triplicati nello stesso quoziente da cittadine maceratesi confinanti come Monte San Giusto, Montecosaro e Morrovalle. Elevatissimo l’indice attribuito a Cerreto d’Esi, Cupra Marittima, Sirolo e Numana, per parametri che ci hanno fatto perdere tantissime posizioni nella graduatoria nazionale. Detto ciò, non rinunceremo a portare avanti l’obiettivo di aumentare il nostro sistema di videosorveglianza».


Il sindaco calzaturiero, quindi, passa alla soluzione di fatto. «Nei mesi estivi investiremo dal nostro bilancio 25mila euro per acquisire altre videocamere dotate di sistema ocr per la lettura delle targhe, da istallare nei varchi d’accesso che ancora ne sono sprovvisti, ed altre telecamere di contesto. Previa autorizzazione della Prefettura, faremo in modo che le nostre immagini possano poi essere visionate in remoto dai carabinieri, con la visione immediata da parte degli stessi anche nelle ore notturne». Infine, la prospettiva per il futuro prossimo: «A breve verrà reso noto un nuovo avviso statale, con 36 milioni di euro disponibili. Ci metteremo al lavoro appena lo stesso sarà pubblicato, sperando che vengano rivisti alcuni parametri. L’obiettivo dell’amministrazione resta comunque quello di impegnare ogni anno somme significative, magari con l’aiuto dello Stato, per rendere Montegranaro sempre più sicura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA