Striscione contro la polizia e fumogeni, nei guai i tifosi di basket: per quattro giovani scatta il Daspo

Sabato 15 Gennaio 2022
Striscione contro la polizia e fumogeni, nei guai i tifosi di basket: per quattro giovani scatta il Daspo

MONTEGRANARO - Daspo per quattro tifosi di basket montegranaresi per frasi ingiuriose contro la polizia. È la risposta del questore che ha vietato per un anno l’accesso ad eventi sportivi di basket ai sostenitori della Sutor che lo scorso 21 novembre sono entrati in curva tenendo uno striscione di carta oltraggioso nei confronti della Questura. La sera prima del match erano state trovate delle scritte contro la tifoseria della squadra ospite, cancellate.

 

L’indomani, poco prima della palla a due, davanti agli agenti in servizio al palazzetto alcuni tifosi sono scesi in corteo, impugnando lo striscione incriminato. Alcuni hanno anche acceso due fumogeni. La polizia non ha lasciato correre, anzi le immagini sono state riprese, poi analizzate nei giorni successivi dalla Divisione anticrimine.

Tutti indossavano mascherine di protezione e felpe con un cappuccio in testa, non è stato quindi immediato riconoscere i responsabili, ma dopo una serie di accertamenti, 4 dei giovani che tenevano quello striscione ed hanno acceso lo striscione sono stati identificati con certezza. Per tutti è partito il procedimento amministrativo del Daspo. Una provocazione che costerà ai tifosi riconosciuti un anno lontano dal parquet, sia quello montegranarese della loro squadra del cuore che di qualsiasi altro incontro di basket.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA