Raccolta differenziata
Grillini all’attacco

Domenica 19 Gennaio 2014
Raccolta differenziata Grillini all’attacco
MONTEGIORGIO - La definiscono una saga, quella ormai della raccolta differenziata. I Grillini tornano alla riscossa e sottolineano che, assodata la mancanza d’informazione da parte del Comune, confusa, e soprattutto tardiva, non si può tuttavia non costatare anche il discutibile atteggiamento, assunto nel merito, da parte dei cittadini. E se alcuni di loro hanno manifestato qualche perplessità, peraltro legittima, nell’adeguarsi al nuovo corso, altri, purtroppo non pochi, si sono dimostrati inflessibili nel non uniformarsi alle regole del “porta a porta” stabilite dal Comune.



“Cosi è facile – aggiungono i rappresentanti del Movimento 5 Stelle - osservare la sera alcune ombre scivolare furtive col loro bravo cumulo di rifiuti, per nulla differenziato, e collocarlo nel posto sbagliato, nel giorno sbagliato. Non mancano poi i furbetti del sacchettino, i quali desiderosi di distinguersi per il loro alto senso civico, adottano strategie raffinate per liberarsi del loro indifferenziato. Eccoli allora trasferirsi nel vicino Comune di Falerone dove, non essendo ancora in vigore la differenziata, possono tranquillamente scaricare dentro contenitori che a norma dovrebbero servire ad altri”.



“Ovviamente - fa notare giustamente il Movimento 5 Stelle - il surplus di immondizia, conferito in questa sorta di nomadismo del cassonetto, si concretizzerà probabilmente in un aumento della futura Tari a danno dei cittadini Faleronesi. Ma questo è un dettaglio sul quale non è il caso di insistere, anche se, da quanto riferito in via ufficiosa dagli addetti allo smaltimento dei rifiuti, il tonnellaggio conferito in discarica, e proveniente dal territorio faleronense, è incrementato in percentuali considerevoli.

Ultimo aggiornamento: 06:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA