Monte Urano, nuove truffe
dello specchietto: è un'epidemia

Monte Urano, nuove truffe dello specchietto: è un'epidemia
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Luglio 2015, 18:36 - Ultimo aggiornamento: 19:21

MONTE URANO - Tentano di raggranellare centinaia di euro con la truffa dello specchietto. Quelli che la sventano raccontano i fatti, quelli che ci cascano (speriamo pochi) no. Le ultime segnalazioni arrivano da località Triangolo ma l'elenco degli episodi è ormai piuttosto lungo. Alcuni giorni fa è accaduto anche in centro storico. La truffa dello specchietto è ormai diventata un tormentone.

L'azione che si è verificata anche nel centro calzaturiero è sempre la stessa: i truffatori hanno provato a fare credere all'automobilista monturanese che la sua auto, urtando, ha rotto lo specchietto retrovisore dell'altra vettura, guidata dal manigoldo. La vittima della truffa ha sentito, infatti, un rumore di un colpo secco molto forte sulla carrozzeria della sua vettura (provocato però da una pallina, un bastone, ecc...).

E, infatti, dopo il finto urto, il monturanese è stato intimato a fermarsi dall'auto che lo seguiva. Da questa è sceso il conducente, con tanto di testimone, che con parole decise e poco garbate ha sostenuto che per il rimborso del danno subito e per "chiudere tutto" senza coinvolgere l'assicurazione gli sarebbero bastate 100 o 200 euro.

"Dammi quello che hai nel portafoglio e la chiudiamo qui" ha detto il truffatore a S.P., monturanese, che però ha capito cosa stava accadendo e ha smascherato il truffatore, costringendolo a scappare prima dell'intervento delle forze dell'ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA