Monte Urano, svaligiato l'appartamento
del sindaco: svuotata pure la cassaforte

Monte Urano, svaligiato l'appartamento del sindaco: svuotata pure la cassaforte
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2016, 18:13 - Ultimo aggiornamento: 18:29

MONTE URANO - Amaro il commento di Moira Canigola, sindaco del centro calzaturiero e candidata del centrosinistra alla presidenza della Provincia, che nella serata di giovedì è tornata a casa e si è accorta che era stata svaligiata dai ladri. Una brutta sorpresa che si è trasformata in un incubo quando Moira Canigola e suo marito Giorgio Capparuccini, da anni dirigente dell'ufficio cultura del comune monturanese, hanno aperto la porta di casa e hanno visto il loro appartamento completamente a soqquadro.

"Un massacro. Hanno portato via tutto. Hanno rovistato in tutti i cassetti di ogni stanza" è stato il commento del sindaco che ha la sua residenza nella periferia del centro calzaturiero, nel piano terra e primo piano rialzato. Secondo le prime ricostruzioni i ladri sarebbero entrati in azione nel pomeriggio dell'otto dicembre, visto che il sindaco è tornato a casa verso le 19, dopo aver adempiuto agli impegni e alle presenze istituzionali.

Hanno rotto una finestra e sono entrati, approfittando del fatto che l'immobile era disabitato, così come molti appartamenti vicini erano vuoti a causa della giornata di festa. Una volta entrati e, indisturbati, hanno cominciato a rovistare ovunque. Nessuna stanza, nessun cassetto è rimasto indenne. Hanno trovato la cassaforte di famiglia, l'hanno divelta e aperta con un frullino. E l'hanno svuotata. I ladri hanno perfino aperto i regali natalizi prima di fuggire senza lasciare traccia. Nulla è stato infatti ritrovato nei pressi dell'abitazione, a confermare come gli autori del furto siano persone specializzate e accorte, non certo ladri improvvisati. Per il momento nessuno dei vicini ha visto o sentito niente. Un colpo assolutamente indolore.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA