Addio straziante a Giuseppe, il 16enne morto durante lo stage: «Non è scomparso nel nulla, gioca a calcio in cielo»

Addio straziante a Giuseppe, il 16enne morto durante lo stage: «Non è scomparso nel nulla, gioca a calcio in cielo»
Addio straziante a Giuseppe, il 16enne morto durante lo stage: «Non è scomparso nel nulla, gioca a calcio in cielo»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Febbraio 2022, 14:53 - Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 08:20

MONTE URANO - Giornata straziante a Monte Urano, dove la popolazione si è riuniuta questa mattina per l'etermo saluto a Giuseppe Lenoci, morto a soli 16 anni in un tragico incidente stradale mentre era in viaggio per uno stage di lavoro. In tanti si sono radunati dentro e davanti alla chiesa San Michele Arcangelo per i funerali. Sulla bara bianca i colori della squadra di calcio Asd Monturano Campiglione, in cui Giuseppe militava, e la sua maglia con il numero 9, a fianco della bara un casco da scooterista e un pallone da calcio. Gli amici di Giuseppe e i compagni della squadra si sono disposti dietro l'altare maggiore, nella chiesta tanta genta di tutte le età. «Giuseppe non è scomparso nel nulla, ora gioca a calcio nella squadra di dio, gioca per noi» ha detto nell'omelia don Luigi Mancini, nel tenativo di dare forza a familiari e amici.

«Monte Urano è con voi - ha detto al termine della messa la sindaca Moira Canigola, molto commossa -, in questo momento il silenzio è il miglior modo di partecipare al vostro dolore», In lacrime la sindaca di Serra dè Conti Letizia Perticaroli: «questa tragedia ha cambiato anche noi». Tra gli interventi anche un amico di Giuseppe («ci hai insegnato ad affrontare la vita con il sorriso, era sempre il primo a porgere la spalla») e il presidente della società calcistica Lorenzo Moretti. Gli amici gio Giovanni hanno esposto fuori dalla chieaa lo striscione «Len è con noi», l'uscita del feretro è stata accompagnata da lunghi appalusi e da un volo di palloncini bianchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA