Coronavirus, Alessia in quarantena a Roma: «Mi godo l'Italia, ma tornerò in Cina»

Mercoledì 5 Febbraio 2020
Coronavirus, Alessia in quarantena a Roma: «Mi godo l'Italia, ma tornerò in Cina»

MONTE URANO - «Dopo questo periodo di quarantena, mi godrò l’Italia. Ma appena sarà possibile tornerò in Cina». Alessia Bartolini ha le idee chiare sul suo futuro. La giovane monturanese, appena tornata da Wuhan, sta trascorrendo alla cittadella militare di Cecchignola le due settimane di isolamento a scopo precauzionale. «Poi passerò un po’ di tempo con i miei genitori. Tornerò a Monte Urano e andrò a trovare i miei amici in giro per l’Italia. Tornare in Cina? Sì, appena possibile».

LEGGI ANCHE:
Ticket della sosta scaduto o non pagato: il sindaco multato 16 volte in un anno

«Possibile una faglia attiva a Ussita», il Comune decide lo stop ai progetti per la ricostruzione


Alessia non ha dubbi e spera che l’emergenza scaturita dalla diffusione del coronavirus possa terminare il più presto possibile per proseguire la vita che si era delineata. Il suo futuro, almeno quello immediato, è in Cina. Il coronavirus non l’ha dissuasa. Prima di tornare nel paese della Grande Muraglia però, Alessia dovrà affrontare la quarantena. Come sta trascorrendo questo periodo? Alessia legge, studia, risponde ai numerosi messaggi che le arrivano dagli amici e trascorre qualche ora di socializzazione con gli altri italiani. Lunedì hanno organizzato una partita di calcio, con tanto di guanti (non quelli da portiere) e mascherina. «Quando sto da sola nella mia stanza posso togliere guanti e mascherina. Appena esco però sono obbligata a mettermi la mascherina», sottolinea la giovane monturanese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA