Colline da salvare, summit con i sindaci: «Ci battiamo per il paesaggio». Arriva anche il paesologo Arminio

Sabato 14 Maggio 2022 di Francesca Pasquali
Colline da salvare, summit con i sindaci: «Ci battiamo per il paesaggio». Arriva anche il paesologo Arminio

MONTE GIBERTO - Gettare le basi per un manifesto di intenti che tuteli il paesaggio. Vuole fare questo il Comitato spontaneo No antenne di Monte Giberto che, per domani, in contrada Santa Lucia, ha organizzato una giornata di festa e riflessione sul tema della difesa dell’ambiente. Un’iniziativa che cade nel primo weekend di vero caldo e presumibile assalto, oltre che al mare, alle colline e ai monti.

 
Due i momenti clou: alle 10.30, la tavolo rotonda con dodici sindaci del territorio e, alle 18, lo spettacolo dello scrittore e paesologo Franco Arminio. In mezzo, laboratori didattici e mercatini. Di mattina, l’incontro tra i sindaci sarà preceduto da tre testimonianze. Quella di una famiglia del nord Italia, che vive in Norvegia e che ha comprato una casa in zona, dove s’è perfettamente integrata e dove torna ogni anno per le vacanze. Quella di un insegnante di teatro di Padova, pure lui turista affezionato dell’entroterra fermano, che ha preso spunto dal paesaggio locale per alcuni spettacoli che porta in scena. E quella di una coppia del nord Italia, che s’è trasferita a San Ginesio, dove ha riaperto il forno del paese e l’ha trasformato in forno di comunità, dove, oltre a comprare il pane, puoi andare a cuocere i tuoi piatti. Poi, la sarà la volta dei sindaci.


A confrontarsi sul tema della tutela paesaggistica sono stati chiamati quelli di Monte Giberto, Ponzano di Fermo, Grottazzolina, Montottone, Monte Vidon Combatte, Petritoli, Monsampietro Morico, Ortezzano, Monteleone di Fermo, Montelparo, Monte Rinaldo e Belmonte Piceno. L’incontro, al quale sono stati invitati anche la presidente del Gal Fermano, Michela Borri, il presidente della Provincia, Michele Ortenzi, e quello della Regione, Francesco Acquaroli, sarà moderato dal presidente dell’associazione AgriturAso, Roberto Ferretti. Lo scopo – spiega la presidente del Comitato spontaneo No antenne, Anna Maria Monaldi – è «cominciare a sottoscrivere un manifesto di intenti per la tutela del paesaggio, perché crediamo che la voce di un territorio possa avere valenza maggiore rispetto a quella del singolo». Il pomeriggio, spazio alla festa, con laboratori per bambini, musica dal vivo, giochi e attività all’aperto, mercatino di prodotti tipici locali e libri e stand gastronomici.


Dalle 18, come anticipato, protagonista sarà Franco Arminio, scrittore e paesologo, fondatore della Scuola di paesologia di Bisaccia, in provincia di Avellino, che proporrà il suo ultimo spettacolo itinerante. Durante la giornata, il comitato che sta lottando per evitare l’installazione di un’antenna telefonica Iliad su una delle colline di Monte Giberto farà il punto sulla sua «battaglia di civiltà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA