Porto San Giorgio, in via Mazzini
monta la rivolta dei negozianti

Venerdì 18 Marzo 2016
Via Mazzini, la strada è oggettivamente ridotta in pessime condizioni

PORTO SAN GIORGIO - Lavori di restyling del centro. Via Mazzini tagliata fuori. E scatta la protesta dei commercianti. "Perché la principale via di collegamento tra i due viali e uno degli epicentri commerciali della città è stata esclusa? Eppure i marciapiedi sono scandalosi. Ci allaghiamo ogni volta che piove. Con quali criteri sono state scelte le strade su cui intervenire?". Interrogativi diretti all'amministrazione che, con il progetto già ultimato rischiano di non trovare risposte all'atto pratico. "Perché non farlo presente subito?" si domanderà qualcuno dal Comune. La replica dei negozianti è immediata: "Via Mazzini andava inserita d'ufficio. Invece ci sono via Gentili, vicolo Cialdini, via Bruno. Un'amministrazione dovrebbe conoscere i problemi della sua città".  Luisa Pompei dell'omonima coltelleria è solo una delle tante voci: "Ci allaghiamo, i marciapiedi sono scandalosi. Siamo pieni di barriere architettoniche. E subiamo anche la decadenza dell'ex cinema Excelsior. La nostra è una delle vie più trascurate nonostante la sua centralità. Un controsenso inaccettabile. Io sto seriamente pensando di trasferirmi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA