Fermo, la rivolta di San Tommaso
"Pulizia spiaggia, noi di serie B"

Mercoledì 20 Aprile 2016
La spiaggia di Lido San Tommaso

FERMO - E’ una corsa contro il tempo per mettere a posto il litorale e la spiaggia entro il ponte del 25 aprile quando, meteo permettendo, i turisti dovrebbero scegliere la costa per trascorrere qualche ora in libertà. Il Comune ha fatto pressing sull’Asite affinché la spiaggia possa presentarsi in maniera dignitosa dopo che le ultime mareggiate l’avevano ridotta a uno schifo inguardabile, piena zeppa di tronchi, detriti e sporcizia di ogni genere. Da giorni le ruspe sono al lavoro per ammucchiare i detriti. A Lido di Fermo l’opera è pressoché conclusa, manca solo da rimuovere i mucchi, a Lido Tre Archi le ruspe sono entrate in azione un paio di giorni fa. “E a Lido San Tommaso, che sta nel mezzo, siamo sempre gli ultimi e questo non ci sta più bene perché non siamo cittadini di serie B”. Eppure in quell’area insistono ben cinque strutture ricettive che, al pari di quelle di Casabianca e Lido, apriranno i battenti nelle prossime settimane, qualcuno questo weekend, per accogliere i turisti. Si tratta di Baia dei Gabbiani, Residence Acqua Marina, Baia do sol, Residence Mare e Camping Tre Archi.

Cinque strutture che lavorano tanto quanto le altre ma che si trovano spesso messe in fondo alla lista. Perché ad esempio la pulizia iniziativa a Lido di Fermo non è proseguita verso nord senza interruzioni? Perché anche quest’anno il Comune ha deciso di fare un lavoro “a tenaglia” partendo da Sud e poi dall’estremo Nord lasciando San Tommaso che sta nel mezzo ancora una volta alla fine? “Forse è perché - ragiona una delle operatrici - la spiaggia in questo tratto non è visibile dalla strada in quando ci siamo noi, le nostre strutture, che la coprono allo sguardo dei passanti. Tuttavia - continua - in questo fine settimana arriveranno i turisti, molti vengono anche per vedere il posto in vista di una prenotazione estiva. E che gli facciamo vedere? Porto San Giorgio ha pulito la spiaggia, Porto Sant’Elpidio pure, Lido di Fermo e Tre Archi pure. E San Tommaso no. Perché?”. La domanda è chiaramente rivolta in primis all’amministrazione comunale a cui l’operatrice dice di non essere riuscita ad arrivare, essendo stata rimpallata da un ufficio all’altro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA