Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alcol, orari e vetro a Lido Tre Archi. Ecco le regole anti caos firmate dal sindaco Calcinaro

Alcol, bottiglie e bicchieri: a Lido Tre Archi entra in vigore la nuova ordinanza del sindaco Paolo Calcinaro
Alcol, bottiglie e bicchieri: a Lido Tre Archi entra in vigore la nuova ordinanza del sindaco Paolo Calcinaro
di Chiara Morini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Giugno 2022, 05:45

FERMO - Divieto di detenzione e vendita di qualunque tipo di bevanda alcolica di qualsiasi gradazione e chiusura dalle 21 alle 6 del mattino: è entrata in vigore ieri, e durerà tutta l’estate fino al 30 settembre l’ordinanza del comune di Fermo valida per i minimarket che si trovano in via Aldo Moro a Tre Archi, nei civici 19, 21/23, 37/39 e 41. Inoltre per tutta l’estate non è consentita la vendita per asporto di qualsiasi tipo di bevande, si legge nell’ordinanza, «in bottiglie e bicchieri di vetro, da parte di tutti gli esercenti di somministrazione di alimenti e bevande, così come da parte degli altri artigiani autorizzati alla vendita». 

Le altre prescrizioni
 

Prescrizione questa per tutte le attività nel quartiere, nella zona ricompresa tra le vie Togliatti, Nenni; è consentita, invece, la vendita d’asporto in contenitori di plastica. Tra le prescrizioni previste v’è anche quella, ricorda il sindaco Paolo Calcinaro, «che vieta il consumo di bevande alcoliche, o altre bevande in contenitori di vetro, in aree pubbliche, se non adiacenti a bar e ristoranti». E qui le zone sono le stesse. «È la stessa ordinanza già emanata da un paio di anni a questa parte – aggiunge Calcinaro – un piccolo tassello per migliorare la vivibilità del quartiere». Un tassello che contribuisce a fare la sua parte, dal 2020, primo anno in cui si è deciso di adottare questo provvedimento. Le motivazioni sono ovvie, e rivolte a prevenire atteggiamenti aggressivi e degradanti, per migliorare le condizioni del quartiere durante l’estate, periodo in cui c’è una maggiore presenza di turisti che arrivano a Tre Archi. Dal quartiere, infatti, sono molte le segnalazioni che arrivano solitamente al comando della polizia locale, con fatti di cronaca, tra cui aggressioni e altre tipologie di reato, che si verificano in zona anche di giorno. Si vuole anche ridurre il rischio di abbandono di bottiglie e altri oggetti in vetro che possano creare problemi all’incolumità dei cittadini e turisti, soprattutto se rotti, e contribuire quindi a creare situazioni di maggiore sicurezza, soprattutto ora che è arrivata l’estate. Un tassello che contribuisce a fare, come detto, qualcosa per migliorare lo stato dell’intero Tre Archi. Pronta l’ordinanza, è iniziato il conto alla rovescia per la stagione estiva, con i lavori in via di ultimazione per la sistemazione della pista ciclabile. Azzurra, come noto per la Ciclovia Adriatica, ma non sarà definitiva: dopo l’estate infatti la Ciip dovrà intervenire con altri lavori.


I lavori
Mentre procedono e vanno avanti i lavori per la stagione che ormai è proprio dietro l’angolo, l’amministrazione comunale è al lavoro per animare la vita di Lido Tre Archi. «Gli assessori – ricorda Calcinaro – stanno lavorando per organizzare un cartellone di eventi specifici oltre al mercatino». Un cartellone dedicato solo a Tre Archi, come già presentato lo scorso anno, per migliorare ed essere pronti ad accogliere e intrattenere al meglio i turisti. In attesa di conoscere il programma del 2022, si ricorda che nel 2021 furono organizzati mercatini e spettacoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA