Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fermo, ladri in azione: «Calzini a un super prezzo». E scippano il cliente

Fermo, ladri in azione: «Calzini a un super prezzo». E scippano il cliente
Fermo, ladri in azione: «Calzini a un super prezzo». E scippano il cliente
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Luglio 2022, 17:59

FERMO - Lo fermano fuori da un negozio, gli propongono la vendita di calzini a prezzi convenienti e poi lo scippano. E' il furto subito da un 30enne, residente a Fermo. I responsabili sono stati individuati e denunciati dalla Squadra Mobile. Si tratta di due napoletani di 37 anni e 25 anni, peraltro già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti penali e di polizia. Sono stati denunciati per il reato di furto aggravato.

La ricostruzione

Pochi giorni fa, il 30enne di Fermo si è fermato in un esercizio commerciale per fare un acquisto. All’uscita del negozio è stato avvicinato da un uomo, a prima vista uno dei tanti venditori abusivi che si è soliti trovare fuori dagli esercizi commerciali. Gli ha proposto il “vantaggioso affare” di acquistare alcuni calzini per la somma di 20 euro. Il giovane, non propenso alla spesa, ha espresso il suo dissenso ma l’uomo ha continuato ad insistere spalleggiato anche da un altro soggetto, il complice. Il ragazzo, intimorito da tale atteggiamento, per liberarsi dalla pressione, ha estratto dal portafogli 15 euro. A quel punto il complice del venditore non autorizzato, viste all’interno del portafoglio altre banconote, ha approfittato della situazione e, con una mossa repentina ed inaspettata, ha sfilato 50 euro, allontanandosi velocemente insieme al suo sodale. La vittima ha subito contattato il numero unico d'emergenza per denunciare l'accaduto.

Le indagini

La Squadra Mobile, successivamente allertata, ha accerato la presenza di alcune telecamere lungo la strada del furto e ha quindi acquisito i filmati registrati, riuscendo ad individuare il veicolo a bordo del quale i due malviventi erano giunti nei pressi del negozio. Sono stati anche individuati sia alcuni testimoni che un altro soggetto, avvicinato anche lui dalla coppia e al quale, i delinquenti, avevano fatto la stessa proposta senza però riuscire nell’intento criminoso. Attraverso la visione dei filmati e il racconto dei testimoni, la Squadra Mobile riusciva a dare un nome ai due ladruncoli e a denunciarli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA