Scarpe a accessori griffati Cesare Paciotti ma è tutto falso: maxi sequestro da un milione di euro

Scarpe a accessori griffati Cesare Paciotti ma è tutto falso: maxi sequestro da un milione di euro
3 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Novembre 2021, 11:29

GROTTAZZOLINA - Maxi sequestro di calzature e accessori, tutti con griffe Cesare Paciotti rigorosamente contraffatta. Blitz della Finanza in un calzaturificio a Grottazzolina: sequestra merce per una volre che si aggira introno ad un milione, considerando che ogni singolo paio di scarpe è venduto a diverse centinaia di euro. Il titolare italiano è stato denunciato per il reato di contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti.

Covid, nelle Marche la quarta ondata dei no vax. Nei Comuni è allarme focolai

Un sequestro imponente al di là dei numeri, davvero considerevoli, per il valore della merce che ammonta, da una stima effettuata, ad oltre 1 milione di euro, quello operato dai militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria – Sezione Mobile, sotto la guida della Procura della Repubblica di Fermo. L’intervento è scattato la mattina di martedì scorso presso un calzaturificio ubicato nella Provincia (Grottazzolina) dove i Finanzieri hanno fatto accesso su ordine della Procura della Repubblica di Fermo, rinvenendo e sequestrando i prodotti contraffatti. Si tratta, come sopra indicato, principalmente di calzature di lusso del noto brand “Cesare Paciotti”, unitamente ad accessori e fibbie riproducenti il celebre logo dell’azienda conosciuta a livello internazionale. Il valore di un singolo paio di calzature oscilla dai 400 euro fino ai 900 euro (richiesti come prezzo per un paio di stivali griffati); di pari pregio ma di valore inferiore gli accessori rinvenuti con il medesimo marchio di fabbrica e facilmente riconoscibile. La merce sequestrata sarebbe presumibilmente stata oggetto di immissione sul mercato nazionale nelle prossime Festività. I militari, nel corso delle operazioni, hanno anche acquisito documentazione contabile che sarà oggetto dei successivi, dovuti approfondimenti d’indagine. Segnalato all’Autorità Giudiziaria un cittadino di nazionalità Italiana per il reato di contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA